Famiglia

Matrimonio, separazione e divorzio

Diritti e doveri dei coniugi

Fedeltà, assistenza morale e materiale, condivisione dell'abitazione e dei bisogni fondamentali della famiglia. Sono alcuni dei diritti-doveri che gli sposi devono rispettare nel corso della loro vita insieme. In Italia, il rapporto matrimoniale è regolato da specifiche norme.

Il diritto di famiglia, incluso nel primo libro del Codice Civile, regola il vincolo del matrimonio e riconosce la parità giuridica dei coniugi: ciò vuol dire che uomo e donna uniti in matrimonio sono e devono rispettare i medesimi principi.

Ecco in sintesi gli impegni che gli sposi si assumono nel momento in cui si dicono reciprocamente "".

Fedeltà

Nel matrimonio vige l'obbligo della fedeltà. La relazione extraconiugale, che incide in maniera rilevante nel rapporto di fiducia e stima reciproca tra gli sposi, è considerata violazione a tale obbligo. L'adulterio non è più un reato punibile con il carcere dal 1968, quando le donne fedifraghe venivano condannate e gli uomini puniti con il carcere per concubinaggio. Oggi è solo un motivo per la richiesta di separazione e suo addebito, regolato dal Codice Civile.

Vivere sotto lo stesso tetto

I coniugi devono scegliere insieme l'abitazione dove andranno a vivere. L'allontanamento dal tetto coniugale senza "giusta causa" fa decadere il dovere di coabitazione che è collegato anche agli obblighi di assistenza e collaborazione familiare. Chi viola questo principio, infatti, non è incriminato solo se una volta che si allontana di casa in modo definitivo smette di dare assistenza morale, materiale ed economica dovuta al coniuge o ai figli minori. In questo caso è prevista una multa o anche il carcere.

Condivisione dei bisogni familiari

Entrambi gli sposi sono tenuti a contribuire alle necessità del nucleo familiare, in base alle sostanze e alla capacità di lavoro, anche domestico, di ciascuno. Chi non tiene fede a questa promessa può rischiare anche la reclusione. Infatti, quando ci si separa o si divorzia, questo dovere non decade, ma va rispettato nei confronti di moglie e figli a carico. Ogni caso specifico è sottoposto all'autorità del giudice.

Scelte di vita

Marito e moglie devono scegliere di comune accordo i principi di vita e i valori sui quali sviluppare la propria famiglia, pur conservando la propria autonomia, per quanto riguarda le scelte di vita individuale. Se uno dei due sposi non è d'accordo su una decisione importante, ci si può rivolgere al giudice tutelare, che aiuterà a trovare un compromesso o a scegliere la decisione più adeguata per il bene della famiglia.

Doveri verso i figli

Entrambi i genitori hanno l'obbligo di mantenere, istruire ed educare i propri figli in base alla volontà di questi, alle loro inclinazioni e attitudini. Il mantenimento dei figli e del coniuge a carico, come detto, è importante e va rispettato per non incorrere anche in sanzioni di tipo penale.

Temi correlati

Diritti e doveri del cittadino
L'istituzione del matrimonio
La separazione
Il divorzio
Chi deve garantire l'alimentazione
I diritti negati delle coppie di fatto
Non mi sposo, convivo
Il mantenimento del coniuge
L'affidamento dei figli

Link consigliati

Codice civile - Gli articoli dedicati alla famiglia e al matrimonio
L'osservatorio nazionale sulla famiglia