Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

27 FEB
Almanacco
Registrati

Requisiti per ottenere la pensione

Pensioni In questo Canale:

Requisiti per ottenere la pensione

Gli italiani che si trovano uno degli Stati che hanno sottoscritto la Convenzione Europea possono ottenere la pensione se sono in grado di far valere in Italia almeno 52 contributi settimanali

​​​Per ottenere la pensione il requisito essenziale è l’anzianità contributiva: è possibile liquidare una pensione solo se l'assicurato può far valere in Italia almeno 52 contributi settimanali. I contributi possono essere di qualsiasi natura:


  • obbligatori (lavoro dipendente o autonomo);
  • figurativi (servizio militare, malattia, maternità, cassa integrazione guadagni, disoccupazione, mobilità);
  • da riscatto (corso legale di laurea, contribuzione omessa, contribuzione per attività svolta in Paesi non convenzionati con l'Italia);
  • da versamenti volontari.

Come requisito viene richiesta la cittadinanza in uno degli Stati contraenti la Convenzione Europea oppure lo stato giuridico di profugo o di apolide residente nel territorio di uno di tali Stati.​

La domanda di pensione

​La domanda di pensione, insieme ai documenti richiesti, deve essere presentata all’istituzione, competente per territorio, dello Stato in cui il lavoratore risiede, anche se non ha mai lavorato nel Paese di residenza. In alternativa può essere presentata nello Stato estero di riferimento, compilando un modulo che di solito è bilingue.  

Sta poi all'ente di previdenza in cui è stata fatta la domanda, farsi carico di segnalare agli enti omologhi dei Paesi membri, la richiesta presentata dal lavoratore​.

Prima di presentare la domanda, i residenti all'estero devono fornire una dichiarazione in cui si evincono i seguenti dati: 
  • periodi di lavoro svolti in Italia;
  • nomi e indirizzi delle imprese e dei datori di lavoro;
  • tipo di lavoro svolto; 

  • sede o sedi Inps dove si pensa che siano stati versati i contributi. 

Una specie di curriculum assicurativo, utile per ricostruire la storia previdenziale del cittadino.