Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

20 FEB
Almanacco
Registrati

Polizza casalinghe: chi si deve assicurare

Pensioni In questo Canale:

Polizza casalinghe: chi si deve assicurare

A proposito di:

Le casalinghe, ovvero coloro che svolgono in casa "attività in via esclusiva", nei confronti di persone del proprio nucleo familiare, devono assicurarsi con il fondo speciale casalinghe presso l’Inail

​​​Tutti coloro che hanno tra i 18 e i 65 anni compiuti e che svolgono in casa "attività in via esclusiva", nei confronti di persone del proprio nucleo familiare, devono assicurarsi presso l'Inail.

L'attività domestica deve essere svolta "in via non occasionale" e "finalizzata alla cura delle persone che compongono il proprio nucleo familiare". Sono quindi comprese le coppie di fatto e le unioni omosessuali. Il nucleo familiare "può essere costituito anche da una sola persona".

L'Inail precisa inoltre che possono assicurarsi:

  • i pensionati che non hanno superato i 65 anni;
  • chi ha già compiuto 18 anni e lavora esclusivamente in casa per la cura dei componenti della famiglia (ad esempio ragazzi o ragazze che sono in attesa di prima occupazione);
  • gli studenti che svolgono attività in ambito domestico (anche se studiano e dimorano in una località diversa dalla città di residenza);
  • i cittadini stranieri che soggiornano regolarmente in Italia.

Sono inoltre inclusi, per i periodi in cui non svolgono attività lavorativa:

  • i lavoratori in cassa integrazione guadagni (Cig);
  • i lavoratori in mobilità;
  • i lavoratori stagionali, temporanei, a tempo determinato.
Le modalità

In questi ultimi tre casi, il premio va versato per l'intero anno, ma la copertura assicurativa opera solo nei periodi in cui il soggetto non svolge attività lavorativa.

È l'Inail stesso, ad individuare i soggetti obbligati, sulla base dei dati forniti dai servizi dell’anagrafe dei Comuni e dall’'Amministrazione finanziaria.

Non tutti gli assicurati, in ogni caso, sono tenuti al versamento del premio relativo. Sono esonerate da tale pagamento le casalinghe che non superano i 4.648,11 euro quale reddito lordo nell’anno e il cui nucleo familiare non raggiunge i 9.296,22 euro l’anno di reddito complessivo lordo. In tal caso sarà lo Stato obbligato ad effettuare i relativi pagamenti dei premi.