Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

20 NOV
Almanacco
Registrati

I contributi volontari

Pensioni In questo Canale:

I contributi volontari

A proposito di:

Grazie al meccanismo dei contributi volontari, i lavoratori che hanno interrotto l'attività lavorativa possono continuare a versare dei contributi interamente a proprio carico, per aumentare l’importo della pensione che percepiranno quando avranno i requisiti necessari

​I contributi volontari sono quelli che possono essere versati dai lavoratori che, avendo interrotto l'attività lavorativa, vogliono continuare a versare dei contributi interamente a proprio carico, per aumentare l’importo della propria pensione futura.

Per poterne usufruire, è necessario presentare domanda di contribuzione volontaria al proprio Ente di previdenza.

Chi li può versare

Può versare i contributi volontari chi ha maturato almeno 5 anni di contributi effettivi o chi ha maturato almeno 3 anni di contributi nei 5 anni che precedono la domanda di contribuzione volontaria.

Fanno eccezione i lavoratori part-time, gli stagionali o i parasubordinati, che possono aver versato soltanto un anno di contributi nei 5 anni precedenti.

Casi tipici di contribuzione volontaria sono ad esempio:

  • il lavoratore parasubordinato, che vuole continuare a versare nei periodi in cui non lavora;
  • la lavoratrice o il lavoratore che si astiene dal lavoro per allattamento o malattia del bambino, tra i tre e gli otto anni d'età di quest'ultimo.
Come pagare

L'entità dei contributi da versare si basa su quanto si è guadagnato nel periodo precedente di attività lavorativa.

Si effettua il pagamento ogni tre mesi: entro il 30 giugno, per i mesi da gennaio a marzo; entro il 30 settembre, per i mesi da aprile a giugno; entro il 31 dicembre, per i mesi di luglio settembre; entro il 31 marzo, per i mesi da ottobre a dicembre.