30 OTT
Almanacco
Registrati

T

Ciclomotori: bollo e norme di circolazione

Fisco In questo Canale:

Ciclomotori: bollo e norme di circolazione

A proposito di:

I ciclomotori fino a 50 cc e le minicar devono pagare il bollo solo se utilizzati "sulla pubblica strada", con decorrenza da gennaio a dicembre. È obbligatorio esibire il contrassegno di pagamento, su richiesta della polizia. Non c'è però obbligo di conservarlo per gli anni successivi

​​Secondo il codice della strada, sono classificabili come ciclomotori i veicoli con:

  • motore di cilindrata fino a 50 cc o comunque di potenza massima fino a 4 Kw;
  • velocità fino a 45 km/h.

Per circolare, i ciclomotori devono essere muniti di: targa a 6 cifre (quelli muniti di "targhino" a 5 cifre devono essere ritargati entro il 13 febbario 2012), bollo, copertura assicurativa e libretto di circolazione. Il conducente è tenuto ad indossare un casco di tipo omologato, così come l'eventuale passeggero.

I ciclomotori possono essere omologati per 1 o 2 persone, compreso il conducente. Per poter guidare in 2 è necessario che il conducente sia maggiorenne e munito di "patentino", oppure patente di guida A o superiore.

I ciclomotori possono circolare su quasi tutte le strade cittadine, tranne quelle extraurbane principali (superstrade), così come nelle autostrade e dove sia espressamente vietato.

Un ciclomotore deve essere sottoposto alla revisione 4 anni dopo l'acquisto e successivamente ogni 2 anni, esattamente come qualsiasi altro mezzo.

Il ciclomotore è l'unico mezzo per uso stradale a cui è consentito il parcheggio in seconda fila, purché accanto ad un altro veicolo a due ruote (art. 158 Codice della strada).

Il bollo per i ciclomotori

I ciclomotori fino a 50 cc e le minicar (quadricicli leggeri con cilindrata del motore pari o inferiore a 50 cc o di potenza massima pari o inferiore a 4 Kw) devono pagare il bollo solo se utilizzati "sulla pubblica strada", con decorrenza gennaio/dicembre.

Non sono tenuti al pagamento della tassa i ciclomotori che, nel corso dell'intero anno solare, rimangono completamente inutilizzati, cioè senza mai circolare su strade e luoghi pubblici.

In qualsiasi momento sia effettuato, il pagamento ha validità per l'anno solare in corso, cioè fino al 31 dicembre. Successivamente il pagamento deve essere effettuato entro il 2 febbraio di ogni anno.

È obbligatorio esibire il contrassegno di pagamento, su richiesta degli organi di polizia. Non c'è però obbligo di conservarlo per gli anni successivi.