01 NOV
Almanacco
Registrati

T

Auto diesel: a chi conviene

Fisco In questo Canale:

Auto diesel: a chi conviene

A proposito di:

Un tempo c'era il superbollo. Oggi il confronto tra benzina e diesel è più sfumato. Ma la macchina a gasolio per alcune categorie di automobilisti è ancora un affare

Il superbollo diesel è stato soppresso a partire dal 1° gennaio 2005. Le vecchie auto a gasolio non "ecodiesel", tenute alla sovrattassa fino al 2004, dal 2005 rinnovano il bollo pagando il normale importo su base annua stabilito per la tariffa a benzina, senza possibilità di frazionamento su base quadrimestrale.

Pertanto oggi non c'è differenza, nella tassazione, tra le auto a benzina e quelle diesel, fermo restando un importo basato sulla potenza.

I motivi della scelta

Un tempo acquistava l'auto diesel tipicamente chi, dovendo usarla per lavoro, faceva molti chilometri l'anno. Il carburante, infatti, costava molto meno, ma in compenso c'era da pagare una tassa fissa annuale, cioè il bollo, molto più alta.

Oggi le cose non stanno più così, perché anche i prezzi dei carburanti sono diventati più simili. Vediamo dunque, con l'approccio più neutro possibile, quali sono vantaggi e svantaggi di questa scelta.

  • in caso di limitazioni alla circolazione nei centri storici, i diesel sono sfavoriti, a meno che non abbiano installato il filtro antiparticolato, un dispositivo che comporta costi aggiuntivi;
  • a parità di modello, i prezzi d'acquisto delle auto diesel sono generalmente superiori, anche se bisognerebbe mettere a confronto anche la potenza effettiva;
  • i costi di gestione e manutenzione dei diesel sono superiori, rispetto alle auto a benzina, soprattutto per le auto piccole e media;
  • nonostante la vita media dei motori a benzina si stia progressivamente allungando, i motori diesel ancora durano più a lungo;
  • il motore diesel "soffre" particolarmente, usurandosi, se lo si sottopone a brevi viaggi;
  • la guida delle auto diesel viene considerata più piacevole, da chi viaggia molto, anche ma sono anche più rumorose e vibrano di più;
  • il motore diesel non è convertibile a gas, mentre quello a benzina sì.

In conclusione, secondo la maggior parte degli esperti, dal punto di vista economico le auto diesel convengono specialmente a chi viaggia di più (nell'ordine di almeno 20-30 mila Km l'anno) ed effettua lunghe percorrenze, mentre sono da sconsigliare a chi usa poco l'auto, fa soprattutto brevi spostamenti o preferisce un'auto di piccola cilindrata.

Inoltre, la guida dell'auto diesel si adatta molto bene alle lunghe percorrenze, ma in città risulta più scomoda rispetto alla benzina.