31 OTT
Almanacco
Registrati

T

Alla scadenza del contratto

Casa In questo Canale:

Alla scadenza del contratto

A proposito di:

Quando scade il contratto d'affitto, le parti posso decidere se terminare il rapporto di locazione o rinnovare, stabilendo nuove condizioni. Ma nel caso in cui né il proprietario, ne l’inquilino, comunichino una decisione, il contratto si ritiene rinnovato automaticamente

​Alla scadenza del contratto d'affitto, le parti posso decidere di terminare il rapporto di locazione, oppure chiedere il rinnovo e stabilire nuove condizioni. Nel caso in cui né il proprietario, ne l’inquilino, comunichino rispettivamente una decisione, il contratto si ritiene rinnovato automaticamente.

Dal 1° luglio 2010, c'è l'obbligo di riportare sul contratto tutti i dati catastali dell'immobile. Per i contratti stipulati prima del 1° luglio 2010, tali dati vanno comunicati all'Agenzia delle Entrate in occasione del rinnovo.

Rinnovo a nuove condizioni

Qualora il proprietario intenda aumentare il canone oppure cambiare tipo di contratto, deve inviare la richiesta tramite raccomandata almeno 6 mesi prima della scadenza. L’inquilino ha 60 giorni di tempo per rispondere alla richiesta, in assenza della quale o in caso di mancato accordo, il contratto si intende scaduto.

Disdetta

In caso di disdetta, il proprietario deve inviare una raccomandata almeno sei mesi prima della scadenza per informare l’inquilino della decisione di cessare il rapporto di locazione. L’inquilino deve dare risposta entro 60 giorni, altrimenti il contratto s’intende scaduto alla data di cessazione e si possono iniziare le procedure di sfratto.

Vendita della casa

Nel caso in cui il proprietario decida di vendere l’appartamento, deve informarne l’inquilino, invitandolo ad esercitare il diritto di prelazione. La notifica deve avvenire tramite ufficiale giudiziario e deve specificare il prezzo e le altre condizioni di vendita. Entro 60 giorni dalla ricezione della comunicazione l’inquilino deve esercitare tale diritto, accettando le condizioni richieste dal proprietario tramite atto notificato dall’ufficiale giudiziario.