31 OTT
Almanacco
Registrati

T

Abitare colorato

Casa In questo Canale:

Abitare colorato

A proposito di:

I principali accorgimenti che bisogna conoscere per sfruttare le proprietà dei colori e la loro capacità di influenzare la nostra psiche, per creare un ambiente domestico rilassante e benefico

Un componente fondamentale dell’ambiente in cui viviamo è il colore. C’è una scienza, la cromoterapia, che studia la relazione fra colore e reazioni emotive, impercettibili ma importanti per il nostro benessere. I colori più tenui e delicati rilassano, mentre quelli più forti eccitano la nostra psiche.

Il rosso è il colore meno indicato per dipingere da cima a fondo una stanza: simboleggia tutto ciò che crea emozione. Guardare il rosso eccita, alza la pressione e stimola la circolazione. Non si adatta ad un ambiente domestico, a meno che non si sia particolarmente pigri.

Uno dei colori più adatti per il relax è il blu. Tende a rallentare i battiti cardiaci e la respirazione: in questo modo favorisce anche la concentrazione spirituale e psichica. Si può scegliere di limitarne la presenza, e quindi il suo influsso, a tende, luci e complementi dell'arredo in tutte le varianti.

Il verde rientra tra i colori freddi. Metafora della natura per eccellenza, si associa spesso all'idea di nuovo, fresco, e simboleggia l'armonia. L'equilibrio è l'effetto principale che produce, oltre ad una sensazione generale di vigore.

Secondo la filosofia indiana, il giallo è un ottimo stimolante per il sistema nervoso e attiva il sistema linfatico. È riconducibile agli influssi antidepressivi del sole.

Come ravvivare l’ambiente
  • Il corridoio, se è stretto, dobbiamo evitare di renderlo ancora più buio. I colori più adatti sono il grigio perla, le tonalità crema, i pastello. Se è lungo, invece, dipingiamo la parete di fondo con un colore scuro: bilanciaremo la profondità.
  • Il soggiorno è il vero biglietto da visita e deve rispecchiare la personalità del proprietario perciò, spazio alla fantasia: tutti i colori, gli accostamenti e i materiali sono ammessi.
  • Lo studio invece ha bisogno di qualche accorgimento in più. Per stimolare l’attenzione, il giallo e il bianco insieme costituiscono la ricetta ideale. No all’arancio e al viola.
  • La camera da letto: per quella degli adulti sono ideali tutte le sfumature del blu, che crea una sensazione di benessere. Da evitare invece il giallo e il rosso, troppo stimolanti. Per quella dei bambini sono consigliabili i colori tenui, specialmente il verde acqua e il rosa.
  • Il bagno: qui si dovrebbero preferire i toni sfumati del verde e dell’azzurro, perché rievocano i colori dell’acqua.
  • La cucina: i colori più indicati sono il bianco e il giallo, che danno luce e un senso immediato di igiene e pulizia.

Per verificare il risultato finale delle tinte scelte, è buona norma, prima di qualsiasi lavoro, tinteggiare solo una porzione delle parete per vedere l’effetto che fa di giorno e sotto la luce artificiale.