Le nostre News

Fisco: come detrarre le spese per i "dispositivi medici"

18/04/2012

marcatura CeIn attesa di consegnare il modello 730 (poi verrà il turno di Unico), è il momento di mettere insieme tutta la documentazione necessaria a dimostrare le spese che si vogliono portare in detrazione. Tra quelle detraibili al 19 per cento, ci sono i "dispositivi medici", cioè tutti i dispositivi necessari a curare o ad alleviare i danni causati da patologie. Ne abbiamo già fornito un elenco nell'articolo linkato in fondo alla pagina, ma la lista completa è molto vasta. È persino possibile detrarre una parrucca, se essa è servita a "sopperire un danno estetico conseguente ad una patologia" e se rappresenta il "supporto in una condizione di grave disagio psicologico nelle relazioni di vita quotidiana", come succede nel caso della caduta di capelli conseguente alla chemioterapia.

Come individuare i dispositivi medici detraibili. La questione è complessa, perché ci sono diversi provvedimenti del ministero della Sanità da considerare. Il consiglio è di consultare l'elenco (non esaustivo) del Ministero, linkato a fondo pagina, e se uno specifico bene non è compreso, la detrazione può essere fruita se rientra nella definizione di "dispositivo medico" contenuta in uno dei tre decreti legislativi del settore, linkati anch'essi a fondo pagina.

Come detrarre le spese sostenute. La condizione primaria per la detraibilità è che nello scontrino fiscale o nella fattura risultino la descrizione del dispositivo medico e il soggetto che ha sostenuto la spesa. Oltre a tale documento, è necessario conservare la documentazione relativa alla "marcatura Ce" (dichiarazione o certificazione di conformità), quella stampata sulla confezione.

Temi correlati

Spese deducibili e detraibili
La presbiopia
L'incontinenza
Il check-up: l’importanza dei controlli periodici

Articoli sull'argomento

Fisco: siringhe, cerotti, occhiali da lettura, ecco come detrarli

Link consigliati

Ministero della Salute -  Detraibilità dei dispositivi medici (con l'elenco non esaustivo)
Decreto legislativo 14 dicembre 1992, n. 507
Decreto legislativo 24 febbraio 1997, n. 46
Decreto legislativo 8 settembre 2000, n. 332