Le nostre News

Sanità: le nuove regole per l'esenzione dal ticket per reddito

06/05/2011

Dal 1 maggio 2011 sono entrate in vigore le nuove norme riguardanti l'esenzione dal pagamento del ticket per l'acquisto di farmaci o per la prenotazione di visite specialistiche. Ora dovranno essere i medici di base a stabilire se i pazienti potranno usufruire o meno dell'esenzione dal  pagamento. Lo ha stabilito il Decreto Ministeriale 11 dicembre 2009 del Ministero dell'economia. L'obiettivo è quello di sconfiggere l'evasione fiscale sui ticket sanitari, che pare ammonti a circa un miliardo di euro l'anno, interessando un 40 per cento ed oltre di pazienti esentati dal pagamento dei ticket, pur non avendone diritto. Le diverse Regioni stanno man mano recependo il Decreto, per cui la situazione non è omogenea a livello nazionale.

Ecco come funzionano le nuove regole, che interessano tutti i medici "prescrittori", cioè non specialisti in grado di prescrivere ricette valide per il Servizio Sanitario Nazionale, come il medico di famiglia, il pediatra o la guardia medica. Il medico già dovrebbe essere in possesso della lista degli esenti, fornita dal sistema Tessera Sanitaria. Quando è il momento di prescrivere prestazioni di specialistica ambulatoriale, il medico stesso verifica, su richiesta dell’assistito, il diritto all’esenzione. Si possono verificare tre casi:

  • se l'assistito risulta nell’elenco degli esenti, il medico riporta il relativo codice sulla ricetta;
  • se l’assistito non risulta nell’elenco, il medico annulla con un segno la casella contrassegnata dalla lettera «N» (non esente) presente sulla ricetta; l’assistito, dunque, non deve più apporre nessuna firma sulla ricetta (come accadeva in precedenza e come accade nelle Regioni in cui non sono state ancora recepite le nuove modalità);
  • se un assistito ritiene di possedere i requisiti per l’esenzione al ticket per reddito, ma non compare nella lista in possesso del medico, deve rivolgersi alla propria Asl di appartenenza.

Se la persona è disoccupata, l’esenzione relativa allo stato di disoccupazione deve essere autocertificata annualmente dalla persona stessa, presso la Asl di appartenenza, la quale rilascia un apposito attestato.

Temi correlati
L'esenzione dal ticket per reddito
La tessera sanitaria
Il medico di famiglia

Notizie sull'argomento
Sanità: i trucchi dei "furbetti del ticket" per avere l'esenzione

Per altre info utili, seguici anche su Seguici su FacebookFacebooke suSeguici su TwitterTwitter