Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

19 NOV
Almanacco
Registrati

Yoga per il cuore

Salute e Prevenzione In questo Canale:

Yoga per il cuore

A proposito di:

La pratica dello yoga aumenta la forza, aiuta a combattere lo stress e a controllare il dolore ed è adatta a tutte le età, comprese quelle delle persone anziane. Ecco pochi semplici esercizi molto adatti per aiutare il cuore, la circolazione e il sistema respiratorio
  • ​​​La pratica dello yoga aumenta la forza, aiuta a combattere lo stress, a controllare il dolore e può, con le necessarie accortezze, essere seguita da persone di tutte le età ed essere un valido aiuto nella terza età. Il luogo ideale per praticare lo yoga è all'aperto, ma va bene anche un posto coperto purché ben ventilato. È comunque importante scegliere un luogo tranquillo e abiti comodi che non stringano le caviglie, i polsi, il collo o la vita. Alcuni esercizi sono particolarmente indicati per chi soffre di cuore e nelle insufficienze cardiache, perché migliorano uno dei sintomi tipici di questa malattia, le difficoltà respiratorie. Chi soffre di questo disturbo infatti ha il respiro più accelerato del normale, un respiro che rimane in superficie e non arriva in fondo ai polmoni. Un ritmo respiratorio veloce tende ad affaticare un cuore già indebolito. Le tecniche yoga, in questi casi, possono aiutare molto perché insegnano una respirazione più profonda e alleviano quella fastidiosa sensazione di blocco del fiato o fiato corto che si ha soprattutto durante piccoli o grandi sforzi. È molto importante imparare a concentrarsi e seguire tutto il percorso del respiro, da quando l'aria entra attraverso il naso, arriva nei polmoni, fino al momento in cui esce dal corpo.

    Ecco alcuni semplici esercizi, utili per tutti coloro che hanno problemi respiratori, ma anche per tutte quelle persone che non sono abituate alla respirazione a pieni polmoni.

     

  • Respirazione profonda dell'addome. Sedetevi con le gambe incrociate e le mani sulle ginocchia. Piegatevi un po' in avanti, la respirazione diventa un po' frenata. Respirate profondamente, inspirando lentamente ed espirando dalla bocca. L'addome si sposta avanti e indietro.

     

  • Respirare con il diaframma. Per imparare a riconoscere il movimento del diaframma sdraiatevi sulla schiena con le ginocchia piegate e gli avambracci che aderiscono a terra e i gomiti vicini al corpo. Respirate profondamente e cercate di muovere la regione del diaframma, la parte del corpo tra le costole e l'ombelico.

     

  • Respirare col torace. È un metodo per riempire a pieno i polmoni. In piedi, con i piedi paralleli al corpo ma appena distanziati, avambracci poggiati sui fianchi e le braccia sul petto, inspirate e allargate i gomiti,inspirate e congiungete i palmi delle mani come se voleste pregare.

     
  • Per effettuare il test devi avere effettuato l'accesso a Intrage: