Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Il tumore al pancreas

Salute e Prevenzione In questo Canale:

Il tumore al pancreas

A proposito di:

Il tumore al pancreas è una malattia piuttosto frequente, ma non provoca sintomi nella fase iniziale, quindi può insorgere senza che il medico o il paziente se ne accorgano. Ma ci sono alcuni sintomi precoci che rendono consiglabile andare dal medico a controllarsi

​Il pancreas è una ghiandola lunga circa 15 cm, che si trova sotto lo stomaco, ma in posizione un po' più arretrata, la quale svolge due importanti funzioni:

  • produrre i succhi pancreatici, che servono a decomporre il cibo che ingeriamo;
  • produrre degli ormoni, tra cui l'insulina, per regolare i processi di assorbimento e utilizzo del cibo.

Può essere suddiviso in tre porzioni: la testa (quella più frequentemente colpita dalla malattia), il corpo e la coda.

Il tumore al pancreas è una malattia piuttosto frequente, che in Italia colpisce più di 8.500 persone ogni anno. Il rischio di ammalarsi aumenta con l'età: tra i 70 e gli 80 anni il rischio è 40 volte superiore rispetto al periodo tra i 30 e i 40 anni. I maschi sono leggermente più colpiti delle femmine.

I tumori del pancreas possono essere benigni o maligni. Quelli benigni sono rari e rappresentano circa il 6-10 per cento dei casi; quelli maligni, numericamente in maggioranza, sono malattie a decorso molto aggressivo e rappresentano una delle più frequenti cause di morte per tumore nel mondo occidentale.

I sintomi

Il tumore del pancreas non provoca sintomi nella fase iniziale della malattia, che quindi può insorgere senza che il medico o il paziente se ne accorgano. Ci sono però alcune condizioni che sono riscontrabili in più del 50 per cento dei casi di tumore del pancreas, in presenza delle quali è consigliabile recarsi da un medico:

  • ittero, una patologia del fegato che si manifesta con un ingiallimento della cute;
  • dolore addominale;
  • disturbi nella digestione;
  • perdita di peso e delle forze.
I fattori di rischio

Diversi studi hanno permesso di individuare alcuni fattori che aumentano il rischio di ammalarsi di tumore del pancreas:

  • fumo di tabacco, considerato il principale fattore di rischio, al quale viene attribuito il 30 per cento dei casi;
  • dieta, sovrappeso e scarsa attività fisica;
  • fattori occupazionali, che espongono a maggior rischio determinate categorie di lavoratori (ad es. lavoratori chimici);
  • altre malattie, come il diabete e la pancreatite;
  • aver subito una gastrectomia o una colecistectomia;
  • fattori genetici ereditari (meno del 10 per cento dei casi).
La diagnosi

Di fronte a sintomi sospetti, il medico può arrivare a formulare una diagnosi precisa ricorrendo ai seguenti esami diagnostici: Tc (Tomografia Computerizzata); Rm (Risonanza Magnetica); Ercp (Colangiopancreatografia Retrograda Endoscopica); Pet (Tomografia a Emissione di Positroni); ultrasonografia endoscopica (ecoendoscopia); biopsia pancreatica.

La cura

A seconda dello stadio del tumore, cioè in quale parte del pancreas si trova, che dimensione ha e se si è diffuso in altri organi o nei linfonodi, vengono impiegate:

  • la chirurgia, adottata come primo intervento, mediante asportazione parziale o totale del pancreas; può essere usata anche come cura palliativa per diminuire il dolore;
  • la chemioterapia, che può essere applicata prima dell'intervento chirurgico, per ridurre le dimensioni del tumore, o dopo, con funzione esclusivamente palliativa;
  • la radioterapia, con modalità e scopi uguali alla chemioterapia, ma con un ruolo positivo sulla sopravvivenza nelle forme localmente avanzate, quando il tumore non è operabile.
Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos