Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

13 DIC
Almanacco
Registrati

Raffreddore e influenza: verità o bufale?

Salute e Prevenzione In questo Canale:

Raffreddore e influenza: verità o bufale?

A proposito di:

Su influenza e raffreddore se ne sentono dire tante: quali di queste dicerie sono però vere e quali, invece, sono solo frutto di infondate credenze popolari? Scopriamolo insieme

​​Con l’arrivo dell’inverno, il freddo, il raffreddore e la sindrome influenzale sono molte le frasi che si sentono ripetere, spesso figlie di convinzioni e credenze popolari che affondano le radici nel passato. Eppure, non sempre queste voci spesso sentite da madri e nonne si basano su veri e propri fondamenti scientifici, tanto da risultare delle vere e proprie bufale.

Ecco dunque quali sono i consigli veri e le bufale su influenza e malanni di stagione.​

1) Il freddo fa venire il raffreddore e l’influenza

Bufala. Per quanto possa sembrare strano, il freddo non è l’unico colpevole e sicuramente non tra le cause più pericolose per quanto riguarda i malanni della stagione fredda. Il raffreddore, così come la febbre che spesso l’accompagna, sono infatti l’espressione di un’infezione virale scollegata dalle temperature invernali; per questo è sconsigliato l’utilizzo di antibiotici, utili in caso di batteri presenti in caso di influenza che supera la settimana, sinusite e bronchite.

L’attenzione va invece posta sugli sbalzi termici e sull’abbigliamento non adeguato alle temperature; passare da una temperatura molto calda al freddo, dunque, può compromettere lo stato fisico così come un vestiario molto pesante può far sudare, creando un raffreddamento al momento del passaggio a una temperatura più bassa. Meglio dunque prediligere un abbigliamento a cipolla, confacente alla temperatura esterna e interna.

2) Il raffreddore passa da solo

Verità. Per correttezza, va specificato che nella maggior parte dei casi il raffreddore tende a scomparire autonomamente, anche senza l’assunzione di medicinali. Per aiutare il percorso verso la guarigione, però, è necessario cercare di respirare il più possibile con il naso: con la bocca, infatti, l’aria respirata non viene filtrata dalla mucosa nasale, rischiando l’insorgenza di un’infezione batterica.

3) Quando fa freddo è meglio stare in casa

Bufala. Se, come già specificato, si sceglie l’abbigliamento giusto l’aria aperta può essere più salutare di un ambiente chiuso. Infatti, l’aria che circola liberamente presenta una concentrazione di virus nettamente più bassa rispetto a quella di luoghi chiusi, ancora più pericolosi in caso di presenza di persone già colpite dai mali di stagione.

4) È importante lavarsi bene le mani

Vero. L’igiene è il primo alleato contro la diffusione di raffreddore e febbre. Lavarsi spesso le mani, disinfettare tutte quelle aree della casa maggiormente sottoposte al contatto sia da parte dei più grandi della famiglia che dei bambini, puoi aiutare a neutralizzare i virus depositati che hanno come caratteristica quella di sopravvivere a lungo anche lontano dall’ospite.

5) ​I farmaci contro il raffreddore sono inutili

Vero, almeno in parte. I farmaci chiamati a curare i sintomi di raffreddore e influenza non agiscono direttamente sulla causa della malattia ma esclusivamente sulla sintomatologia. Assumerli, dunque, non aiuta ad anticipare i tempi della guarigione ma solamente a diminuire la sensazione di malessere collegata a questo tipo di patologia.

Meglio dunque, nell’attesa, prediligere il consumo di liquidi per tamponarne la perdita; eventualmente, nel casi più aggressivi, è possibile utilizzare del paracetamolo ma sempre dopo aver consultato il proprio medico curante.

Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos