Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

22 OTT
Almanacco
Registrati

L'impotenza o disfunzione erettile

Salute e Prevenzione In questo Canale:

L'impotenza o disfunzione erettile

A proposito di:

L’impotenza colpisce circa l’8 -10 per cento della popolazione maschile tra i 18 e i 60 anni e può essere di origine organica o psicologica. Le cause che la determinano sono le più varie e possono dipendere da molteplici fattori

L’impotenza o disfunzione erettile é il sintomo di un’alterazione organica o di natura psicologica del meccanismo erettivo. Le cause che la determinano sono le più varie e possono dipendere da molteplici fattori. Colpisce circa l’8 -10 per cento della popolazione maschile tra i 18 e i 60 anni; ne soffre un quinto della popolazione maschile over 50 ed un quarto degli over 65.

Non è ancora del tutto chiaro come i fattori psicologici possano favorire l’insorgenza di una disfunzione erettile. Tuttavia condizioni di stress, ansia e depressione provocano l’iperattività del sistema nervoso simpatico favorendo l’insorgenza dell’impotenza. Una condizione particolare è rappresentata dalla cosiddetta ansia da prestazione, che inibisce l’erezione. È frequente tra i giovani alle prime esperienze sessuali, tra coloro che affrontano una nuova partner, o tra quelli che hanno appena fallito nei rapporti sessuali.

In molti casi, l’impotenza è sintomo di un’alterazione organica, per esempio i problemi neurologici e il diabete impediscono il corretto funzionamento dei nervi necessari per l’erezione; i problemi di circolazione sanguigna possono impedire il necessario afflusso di sangue al pene. Malattie come l’insufficienza renale o epatica, il morbo di Parkinson, la malattia di Alzheimer, le patologie respiratorie ostruttive, l’ipertensione e le cardiopatie possono comportare l’impotenza. Circa il 25% delle disfunzioni erettili infine è causato da terapie ormonali o da terapie farmacologiche, a base di psicofarmaci e antipertensivi.

Curare l’impotenza è possibile, ma è indispensabile rivolgersi ad un medico specialista andrologo che può identificare le cause della disfunzione e trovare una cura adeguata, combinando gli elementi che emergono dai racconti, dalla visita medica e dalle analisi cliniche del paziente.

Nel caso in cui la disfunzione erettile sia da attribuire a fattori psicologici, è indispensabile una  terapia psicosessuale per eliminare i fattori che l’hanno determinata. Questa strategia curativa è utile anche in caso di disfunzione organica per alleviare il senso di ansietà che deriva dal disagio da deficit erettile.

Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos