Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

19 OTT
Almanacco
Registrati

Le immersioni subacquee

Salute e Prevenzione In questo Canale:

Le immersioni subacquee

A proposito di:

Esplorare i fondali dei mari è un modo per divertirsi e insieme mantenersi in forma a tutte le età, purché si segua un’attenta preparazione e si rispettino le regole di sicurezza, a cominciare dalla frequenza di un corso in una scuola qualificata

​​​Nel tempo libero è bello partire all’avventura, facendo qualcosa di emozionante. Esplorare i fondali, ad esempio, è un modo per divertirsi e al tempo stesso mantenersi in forma, anche quando non si è più giovanissimi. L’immersione nei mari è un'attività buona per tutte le età, che però richiede un’attenta preparazione e il rispetto di alcune regole di sicurezza. 

Per prima cosa, gli esperti raccomandano agli appassionati di seguire un corso di immersione in una scuola qualificata, aderente ad un'organizzazione ufficiale. Inoltre, è importante sottoporsi a un controllo medico specialistico una volta l’anno e, prima di immergersi, far controllare l’attrezzatura ad un esperto.

Il kit di base per il sub principiante, da controllare sempre prima delle immersioni, comprende: maschera; pinne; muta (il tipo varia in base alla temperatura del mare in cui ci si immerge); bombole; gav (giubbetto ad assetto variabile); manometro; profondimetro; bussola; pallone di segnalazione.

Ricordate che entrare in acqua in compagnia è sempre meglio che immergersi da soli. Poi, una volta partiti all’avventura, è bene che la respirazione sia profonda e continua. Evitate di trattenere il respiro, specialmente durante la risalita. Cercate inoltre di non superare i 40 metri di profondità e risalite in superficie alla velocità di 10 metri al minuto, rispettando le  tabelle di decompressione.

In base ai gusti e alle esigenze, è possibile scegliere tre tipi di immersione:

  • lo snorkeling, senza bombole, che prevede immersioni mai superiori ai 10 metri di profondità;
  • il drift, cioè l’immersione con una barca di appoggio;
  • il wreek, immersioni in corrispondenza di un relitto sommerso.
Il diving center

Un centro immersioni (o, più comunemente, diving center o dive center) è una struttura che fornisce supporto, attrezzatura e corsi, con rilascio di brevetto, per la pratica delle attività subacquee.

Servizi tipici di un centro immersioni sono: supporto logistico per i vari tipi di attività (immersioni guidate, scuola di immersione, ricarica bombole); noleggio, manutenzione e riparazione delle attrezzature subacquee; servizio di trasporto in mare; vendita delle attrezzature.

Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos