Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

23 OTT
Almanacco
Registrati

I rimedi contro l'insonnia

Salute e Prevenzione In questo Canale:

I rimedi contro l'insonnia

A proposito di:

L'insonnia è un disturbo del sonno molto diffuso; combatterlo è importante per ritrovare le energie indispensabili ad affrontare una nuova giornata. Ecco le tecniche migliori e le abitudini da acquisire per favorirlo

​​L'insonnia e i disturbi del sonno, di varia natura, sono molto diffusi, tra gli italiani. Ma, prima di prendere i sonniferi, sono molte le cose che possiamo fare, quanto meno per favorire un sonno che sia il più possibile continuo, lungo e profondo. Vediamo i consigli del noto Centro per i Disturbi del Sonno dell'Università del Maryland.

Abitudini personali
  • Coricarsi e svegliarsi ad orari regolari: il corpo si abitua ad addormentarsi a certe ore, ma solo se sono le stesse tutti i giorni.
  • Evitare i sonnellini durante il giorno: di per sé non sono una cattiva abitudine, ma solo per chi non soffre d'insonnia e comunque devono essere brevi.
  • Evitare l'alcol nelle 4-6 ore che precedono il sonno: l'alcol dà sonnolenza come effetto immediato, ma nelle ore successive diventa un forte stimolante.
  • Evitare la caffeina nelle 4-6 ore che precedono il sonno: la caffeina non è presente solo nel caffè, ma anche ne tè e nella cioccolata.
  • Evitare cibi pesanti, speziati e dolci nelle 4-6 ore che precedono il sonno: la loro digestione può compromettere la capacità di rimanere addormentati.
  • Fare attività fisica, ma non subito prima di dormire: l'esercizio compiuto nel pomeriggio è ottimo per il sonno, ma nelle 2 ore che lo precedono fa l'opposto.
  • Non guardare la Tv in camera da letto: anche se fa addormentare, è un mezzo molto stimolante, che sfavorisce un sonno tranquillo.
Ambiente
  • Usare un letto comodo: sembra ovvio dirlo, ma è un punto da prendere comunque in considerazione.
  • Trovare una temperatura confortevole e mantenere la stanza ventilata: per dormire il fresco (non freddo) è l'ideale.
  • Limitare luci e rumori: se il loro apporto negativo è determinante, valutare se sia meglio dormire in un'altra stanza o un'altra casa.
  • Usare il letto solo per dormire o fare sesso: evitare perciò attività come il lavoro, perché il corpo associ il letto al dormire.
Prima di dormire
  • Consumare uno spuntino leggero: ad esempio latte tiepido e/o banane.
  • Praticare tecniche di rilassamento: come yoga e respirazione profonda, che aiutano a placare l'ansia e rilassare i muscoli.
  • Non portare a letto le proprie preoccupazioni: alcuni trovano utile dedicare uno spazio apposito, alcune ore prima, alla disamina delle varie "preoccupazioni".
  • Stabilire un rituale pre-sonno: ad esempio un bagno o doccia calda, o alcuni minuti di lettura.
  • Assumere una posizione che concili il sonno: se non ci si addormenta entro 15-30 minuti, alzarsi, andare in un'altra stanza a leggere, fino ad addormentarsi.
Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos