Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Le calorie degli alimenti

Salute e Prevenzione In questo Canale:

Le calorie degli alimenti

A proposito di:

La quantità di cibo da ingerire quotidianamente non è uguale per tutti, ma va rapportata al nostro "fabbisogno energetico" giornaliero, che dipende da cosa facciamo effettivamente durante il giorno-tipo

​La caloria alimentare (indicata con Cal o kcal) è l'unità di misura utilizzata per indicare l'apporto energetico medio di un qualsiasi alimento, in rapporto all'unità di peso (per 1 grammo o per 100 grammi di alimento). Negli alimenti confezionati, è quasi sempre riportata una tabella nutrizionale con l'apporto calorico medio, espresso in Cal o kcal (è la stessa cosa), calcolata per porzione singola di quell'alimento, oppure per ogni 100 gr o 100 ml di prodotto. Non è obbligatorio per legge riportare tale valore sulla confezione.

Ciascun essere umano ha bisogno di assumere dagli alimenti, ogni giorno, una certa quantità di calorie, variabile in base all'età, al sesso e al tipo di attività svolta. La quantità di energia che è necessario assumere, per compensare quella utilizzata nel corso della giornata, è il fabbisogno calorico giornalierio.

Il fabbisogno calorico giornaliero è determinato da tre componenti:

  • il metabolismo basale, cioè il consumo di energia necessaria a mantenere una persona in vita, circa il 65/75 per cento del fabbisogno energetico totale;
  • il livello di attività fisica, che varia secondo il tipo, la frequenza e l'intensità delle attività, da un minimo del 15 per cento (attività leggere) anche a 3-4 volte il metabolismo basale (attività pesante);
  • la termogenesi indotta dalla dieta, cioè l'energia che è necessaria per i processi di digestione, di assorbimento e di metabolismo del cibo.
Il dispendio energetico

Il giusto equilibrio tra energia introdotta nel corpo attraverso i cibi e fabbisogno calorico determina la possibilità di mantenere il peso forma di una persona entro i limiti ottimali per una buona salute.

Il fatto che, tra la popolazione, ci sia un gran numero di persone sovrappeso o obese, dipende da un eccesso di apporto calorico con l'alimentazione, legato, nella maggior parte dei casi, ad una vita sedentaria. Perciò è importante mantenere un'attenzione costante al peso, sin dall'infanzia, che tenga conto delle attività svolte.

Dispendio energetico per alcuni tipi di attività
(Kcal al minuto)
Dormire0,9
Stare seduti1,0
Stare in piedi inattivi​1,1
Scrivere al computer1,3
Lavare la biancheria a mano3,0-4,0
Pulire i pavimenti3,6
Stirare3,5-4,2
Pulire e battere i tappeti a mano7,8
Montare circuiti elettronici2,7
Intonacare una parete4,1-5,5
Fare lavori agricoli5,5-7,0
Spalare6,0
Camminare in piano (4 km/ora)2,5-3,5
Correre a piedi (12 km/ora)15,0
Correre in bicicletta (22 km/ora)11,1

Fonte della tabella: Inra​n

Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos