Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Anabolizzanti - Attenti agli effetti collaterali

Salute e Prevenzione In questo Canale:

Anabolizzanti - Attenti agli effetti collaterali

A proposito di:

Gli anabolizzanti sono sostante molto diffuse nel mondo delle palestre, usate con lo scopo di aumentare la massa muscolare e migliorare le proprie prestazioni fisiche. Ma chi li assume, specialmente per lunghi periodi, va incontro ad inconvenienti non proprio secondari

Gli anabolizzanti sono sostante molto diffuse nel mondo delle palestre, usate con lo scopo di aumentare la massa muscolare e migliorare le proprie prestazioni fisiche. Tecnicamente, si tratta di sostanze chimiche che aumentano l'anabolismo, ossia che stimolano la formazione di molecole complesse (ad esempio le proteine) a partire da molecole semplici (ad esempio gli amminoacidi). Esempi tipici sono: l'insulina; il testosterone; gli steroidi anabolizzanti e l'ormone della crescita.

Effetti collaterali

Essendo le sostanze usate negli anabolizzanti sono simili all'ormone responsabile dello sviluppo dei caratteri sessuali maschili, chi li assume, specialmente per lunghi periodi, va incontro ad inconvenienti non secondari:

  • nelle femmine, la mascolinizzazione, che si può manifestare con aumento della massa muscolare, abbassamento della voce e irsutismo;
  • nei maschi, la femminizzazione, dal momento che viene inibita la secrezione di testosterone endogeno da parte dei testicoli, che continuano a liberare solo estrogeni.

Gli anabolizzanti, poi, agiscono anche su altre parti dell'organismo, danneggiandole gravemente. Col loro uso, aumentano il rischio di infarto e di arteriosclerosi. A causa dei danni provocati al sistema cardiaco e circolatorio, l’apparato riproduttivo è danneggiato, e i danni al fegato aumentano a loro volta il rischio di formazioni cancerose. Anche dal punto di vista psicologico, la persona può cambiare, diventando più aggressiva, più irritabile e violenta e, allo stesso tempo, dipendente dall’anabolizzante, come se fosse una droga.

La sproporzione tra svantaggi e vantaggi è enorme: mentre gli effetti "positivi" degli anabolizzanti si manifestano rapidamente e sono di breve durata, quelli negativi appaiono più tardi, anche dopo anni, e sono irreversibili.

Precauzioni da prendere

Il problema principale, riguardo alla diffusione degli anabolizzanti, riguarda il passaparola. Non bisogna fidarsi di chi, compagno di sport e di palestra, promette i miracoli e nega i malanni: meglio acquistare la propria forma fisica con il dovuto tempo ed esercizio, piuttosto che ricorrendo a pericolose scorciatoie.

Chi invece ha già cominciato ad assumere anabolizzanti e si rende conto dei rischi cui va incontro, è bene che si rivolga ad un medico competente - tipicamente un medico dello sport - per farsi accompagnare nella difficile strada di quella che è una vera e propria disintossicazione.

Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos