Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

17 OTT
Almanacco
Registrati

L'acqua e i suoi benefici per l'organismo

Salute e Prevenzione In questo Canale:

L'acqua e i suoi benefici per l'organismo

A proposito di:

L'acqua è indispensabile per la vita: aiuta a sciogliere tutti i prodotti della digestione, regola il volume cellulare, la temperatura corporea, è essenziale per eliminare dall'organismo tutte le scorie metaboliche e permette il trasporto dei nutrienti. Ecco quanta dobbiamo berne

L'acqua è un elemento che non dà energia in senso stretto, ma è indispensabile per la vita: aiuta a sciogliere tutti i prodotti della digestione, regola il volume cellulare, la temperatura corporea, è essenziale per eliminare dall'organismo tutte le scorie metaboliche e permette il trasporto dei nutrienti.

Quanta acqua bere?

Una corretta e abbondante idratazione è fondamentale per il benessere di tutto il corpo. L’aumento delle temperature e l’esposizione ai raggi solari sono infatti tutte situazioni che richiedono un maggiore apporto di acqua per reintegrare i liquidi persi con la sudorazione. Inoltre la pelle ne beneficia perché le cellule idratate permettono allo strato più superficiale del nostro corpo di distendersi e di apparire più luminoso e sano.

La quantità di acqua giornaliera necessaria è in relazione al clima, all'età, alla dieta e all'attività. Particolare attenzione va rivolta ai bambini e alle donne in gravidanza ed allattamento ed agli anziani.

Il consiglio standard è quello di bere 2 litri d'acqua al giorno. Ma bisogna anche tenere in considerazione il peso corporeo. Per gli anziani, in particolare, si può adottare un semplice sistema di calcolo: moltiplicare per 3 il proprio peso. Ad esempio, che pesa 70 chili dovrebbe bere 2,1 litri al giorno, a chi ne pesa 80 ne toccherebbero 2,4 e così via. 

Un intelligente consiglio pratico è quello di usare sempre la stessa bottiglia, per bere, riempiendola al mattino, in modo da tenere sotto controllo la quantità bevuta.

L'acqua rappresenta circa il 65 per cento della massa corporea. Questa quantità deve essere mantenuta costante, bilanciando quella introdotta con gli alimenti e le bevande, o prodotta dal corpo, con quella persa durante la respirazione, la sudorazione o con l'urina. La disidratazione - che negli anziani non dà sintomi evidenti - può causare crampi, allucinazioni e perdita di coscienza, fino a conseguenze più pericolose.

Importanza biologica dell'acqua

L'acqua è presente nell'organismo umano in percentuali variabili a seconda dell'età, del sesso e del peso. I fluidi corporei che hanno il maggiore contenuto di acqua sono il liquido cerebro spinale (99 per cento), il midollo osseo (99 per cento) e il plasma sanguigno (85 per cento). L'acqua risulta perciò fondamentale per il trasporto dei nutrienti in tutte le zone del corpo, ma anche per l'eliminazione delle scorie prodotte nelle reazioni biochimiche, tramite l'urina.

L'acqua inoltre svolge una funzione determinante nella regolazione della temperatura corporea (tramite la sudorazione) e della concentrazione dei sali minerali; partecipa inoltre alla digestione, favorendo il transito intestinale e l'assorbimento delle sostanze nutritive.

Per tutti questi motivi, l'acqua deve essere presente in quantità molto elevate nell'alimentazione umana, tanto che viene classificata come "macronutriente".

Salus TG

Nuova diffida Anaao per università, rispettare orari lavoro

Diventare mamma cambia il cervello, neuroni 'antenne' sul bebè

Salus TG
Il quotidiano di informazione sulla salute di Adnkronos