Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

23 OTT
Almanacco
Registrati

La lettera di presentazione

Lavoro In questo Canale:

La lettera di presentazione

A proposito di:

I consigli degli esperti per scrivere una lettera che accompagni il curriculum vitae nel modo più efficace possibile: per gli uffici del personale è molto importante

​​La spedizione del curriculum vitae, sia per email che per posta, va sempre accompagnata dalla lettera di presentazione, la cui caratteristica deve essere la brevità: mezza pagina, tipicamente. Inutile dilungarsi in concetti prolissi e formule elaborate, che nessuno ha voglia e tempo di leggere. L'importante è andare al sodo, mantenendo una forma sobria, garbata e sintetica. La lettera deve contenere i seguenti dati essenziali:

  • la data e la firma;
  • il destinatario; meglio se riusciamo a conoscere il nome del responsabile del personale, altrimenti ci si rivolge alla figura di riferimento (Responsabile del personale, Responsabile dell’area di riferimento);
  • la qualifica lavorativa cui si aspira, sottolineando in modo particolare le motivazioni;
  • le attitudini possedute: ad esempio, capacità di lavorare in gruppo, leadership, o anche le capacità organizzative che si acquisiscono con attività sportive o con ruoli di responsabilità in associazioni; ancora, la capacità di essere autonomi, curiosi e di ambientarsi, sviluppate con esperienze (lunghe od originali) all'estero o comunque fuori casa;
  • soprattutto se si ambisce a lavorare nel settore terziario, l'indirizzo del proprio profilo su Linkedin;
  • l’autorizzazione al trattamento ai dati personali, ai sensi del Dlgs. n. 196/03.

Anche la creatività può uscire da esperienze certificabili di vita vissuta.
Ma bisogna evitare di cercare di essere spiritosi o troppo originali. A meno che non si ha a che fare con datori di lavoro poco convenzionali, l'uso di carte colorate, fumetti, "colpi di teatro", ecc., vanno evitati.

Un esempio concreto

Immaginiamo di rispondere a un annuncio di lavoro apparso sul web. Ecco come potrebbe essere la lettera di presentazione da inviare con la nostra casella di posta elettronica (non quella dell'ufficio presso il quale già si lavora, sarebbe molto poco professionale). Importante: il testo della lettera va scritto all'interno del messaggio e non come file allegato! Ciò che va allegato è invece il curriculum, in formato Pdf.

Gentile Responsabile del personale,

mi chiamo Sergio Rossi e con riferimento all’annuncio apparso su ..., vorrei candidarmi come ... Allego perciò il mio curriculum vitae, in attesa di essere convocato per un colloquio conoscitivo.

Sono un laureato in ... , con una forte predisposizione per il settore ... ed un’esperienza come ... . Sono ... e posso riuscire a sviluppare, in breve tempo, le competenze specifiche che sono richieste nell'annuncio.

Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento e approfondimento e nell'attesa Vi porgo distinti saluti.

Firma

(Non c'è bisogno della data, perché viene generata automaticamente dal messaggio email)

Se la lettera di presentazione è invece in forma cartacea, ecco i vari elementi da inserire:

  1. In alto a sinistra, un'intestazione coi propri dati, tipo questa:
    MARIO ROSSI
    Via Europa, 55
    00100 Roma
    Tel. 333.1234567
    (Si noti che, tra i possibili numeri di telefono, il cellulare è quello da preferire)
  2. Poi, tutta a destra, l'intestazione dell'azienda a cui si scrive:
    Spett.
    AZIENDA S.r.l.
    Casella Postale n. 33
    00100 ROMA
  3. Dopo una riga vuota, è bene inserire luogo e data, così:
    Roma, 14 febbraio 2012.
  4. Dopo un'ulteriore riga vuota, va inserito il testo della lettera (simile a quello visto sopra per l'email)
  5. Infine, un paio di altre righe vuote e poi il proprio nome e cognome, a mo' di firma, nella parte destra della pagina. Sopra o sotto, bisognerà poi inserire, a penna, la propria firma autografa.