Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

14 DIC
Almanacco
Registrati

La domanda di assunzione stranieri

Lavoro In questo Canale:

La domanda di assunzione stranieri

A proposito di:

Il datore di lavoro che vuole assumere un lavoratore straniero residente all’estero è tenuto a presentare allo Sportello Unico per l’Immigrazione una domanda di nulla osta

Per regolarizzare i lavoratori stranieri, il Ministero dell’Interno ha predisposto dei kit contenenti i moduli a lettura ottica per la domanda di nulla osta, da indirizzare allo Sportello Unico per l’Immigrazione che il datore di lavoro è tenuto a presentare qualora intenda assumere un lavoratore straniero residente all’estero, a tempo determinato o indeterminato.

I kit sono disponibili gratuitamente presso tutti gli uffici postali. Il kit comprende oltre ai moduli "A-Dom" (lavoro domestico), "B-Sub" (lavoro subordinato) e "C-Stag" (lavoro stagionale), una scheda riepilogativa, una busta prestampata, da utilizzare per la spedizione dell’istanza, il cedolino dell’assicurata  postale, nonché le istruzioni per la compilazione.

La domanda, redatta sul modulo compilato a mano, deve essere corredata dalla fotocopia del documento di identità del datore di lavoro, del passaporto o documento equipollente del cittadino straniero e dalla scheda riepilogativa debitamente compilata. Va consegnata nell’apposita busta chiusa, agli uffici postali abilitati all’accettazione delle domande e spedita come posta assicurata.

Lo Sportello Unico per l’Immigrazione presso la Prefettura (o l’Ufficio competente a svolgere le funzioni dello Sportello Unico nelle Regioni a Statuto Speciale) da indicare sull’indirizzo può essere, in alternativa, quello della provincia di residenza del datore di lavoro ovvero della provincia ove ha sede legale l’impresa o quello della provincia ove ha luogo la prestazione dell’attività lavorativa. Lo Sportello Unico che rilascia il nulla osta al lavoro è, in ogni caso, quello del luogo in cui verrà svolta l’attività lavorativa.

Per maggiori informazioni relative alle procedure successive all’invio della domanda, si rimanda al sito dl Ministero dell’Interno, dove sono disponibili anche i fac-simile dei moduli contenuti nel kit e le informazioni per la compilazione degli stessi.