Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Congedo per malattia del figlio

Lavoro In questo Canale:

Congedo per malattia del figlio

A proposito di:

In caso di malattia di un figlio, i genitori possono astenersi dal lavoro per tutta la durata della malattia, fino a 3 anni di vita del bambino, e nel limite di 5 giorni lavorativi all'anno per figli di età compresa tra 3 e 8 anni

In caso di malattia di un figlio, la legge fa distinzione in base all'età di quest'ultimo:

  • se l'età dei bambini è uguale o inferiore a 3 anni, entrambi i genitori, alternativamente, hanno diritto di astenersi dal lavoro per tutta la durata delle malattie di ciascun figlio;
  • per figli di età compresa tra 3 e 8 anni, ciascun genitore, alternativamente, ha diritto di astenersi dal lavoro, nel limite di 5 giorni lavorativi all'anno, per le malattie di ogni figlio.

Non è dunque ammessa, in nessun caso, l'astensione contemporanea dal lavoro per lo stesso figlio. Il genitore che si astiene dal lavoro dovrà anzi rilasciare una dichiarazione attestante che l'altro genitore non sia in astensione dal lavoro negli stessi giorni per lo stesso motivo. Il padre lavoratore, però, può chiedere il congedo per la cura della malattia del figlio durante il congedo parentale della madre. In tal caso, infatti, la motivazione è diversa. Se i figli sono gemelli, ciascuno dei 2 genitori può chiedere il congedo per uno dei figli, anche contemporaneamente.

In caso di ricovero in ospedale del bambino, esso interrompe, a richiesta del genitore, il decorso delle ferie in godimento, per tutta la durata della malattia, in caso di figli minori di 3 anni, e per 5 giorni lavorativi all'anno, in caso di figli tra 3 e 8 anni.

Per fruire dei congedi per malattia del figlio, il genitore deve presentare il certificato di malattia rilasciato da un medico specialista del Servizio sanitario nazionale o convenzionato.

I congedi per malattia dei figli non sono soggetti ai controlli che normalmente si applicano in caso di malattia del lavoratore. In pratica, il bambino ammalato non può essere sottoposto a visita fiscale, né il genitore che lo accudisce deve rispettare le fasce orarie di reperibilità.

Le assenze per malattia del figlio non sono retribuite, però sono calcolate dal punto di vista previdenziale.

La materia è regolata dall'art. 47 del Decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151.