Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Confederazione Europea dei Sindacati (Ces)

Lavoro In questo Canale:

Confederazione Europea dei Sindacati (Ces)

A proposito di:

La Confederazione Europea dei Sindacati (Ces) rappresenta più di 60 milioni di lavoratori e si compone di 85 organizzazioni di 36 paesi europei, oltre che di 10 Federazioni sindacali europee. Riveste un ruolo importante nella determinazione di leggi fondamentali per i lavoratori europei

La Confederazione Europea dei Sindacati (Ces) rappresenta più di 60 milioni di lavoratori e si compone di 85 organizzazioni di 36 paesi europei, nonché 10 Federazioni sindacali europee. Ecco le tappe più importanti che segnano la sua costituzione:

  • 1973: Congresso costitutivo;
  • 1991: Congresso da Lussemburgo, la Ces riformula il suo ruolo, assume una struttura verticale (Confederazioni) e una orizzontale (Comitati europei);
  • 1995: Congresso Bruxelles, i Comitati europei diventano "Federazioni europee", dalla semplice attività di coordinamento passano ad assumere la funzione di rappresentanza e negoziazione;
  • 2003: in occasione del decimo congresso statutario della Ces sono state definite, in cinque punti, le relazioni politiche del programma d’azione.

Ne "La nostra visione dell’Europa" la Ces reclama l’inserimento della Carta dei diritti fondamentali nel Trattato costituzionale, lo sviluppo di una concezione moderna della piena occupazione e della solidarietà tra le generazioni. Al fine di porre termine alla concorrenza fiscale generalizzata tra i diversi Stati membri, nel punto "Modello economico e sociale europeo" viene incoraggiato un più assiduo coordinamento nei vari settori.

Il dialogo sociale è anche l’elemento centrale su cui verte l’argomento "Ampliamento e rafforzamento" del settore delle relazioni professionali europee. Con la quarta relazione denominata "Europa e mondializzazione" il Congresso chiede all’UE di promuovere misure per la protezione dei lavoratori in caso di crisi e afferma la necessità di poter individuare un ruolo guida nel modello sociale europeo. Le relazione si conclude con il "Rafforzamento della Ces e dell’identità sindacale europea" nella quale il congresso chiede un rafforzamento della capacità di azione a livello UE soprattutto per quanto riguarda la politica sociale e occupazionale.

Ruolo della Ces

La Ces riveste un ruolo importante nella determinazione di leggi fondamentali per i lavoratori europei. Dal dialogo con le parti sociali sono nate Direttive europee che fissano diritti essenziali dei lavoratori:

  • congedo parentale (1996);
  • lavoro a tempo parziale (1997);
  • contratto a tempo determinato (1999).

Dal 2002 la CES riveste un ruolo determinante anche in materia di relazioni industriali, promuovendo il dialogo fra rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro. Da tale dialogo sono nati accordi "autonomi""su:

  • telelavoro (2002)
  • stress legato al lavoro (2004)
  • molestie e violenze sul luogo di lavoro (2007).