Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

24 SET
Almanacco
Registrati

Guida alla corretta postura sul lavoro

Lavoro In questo Canale:

Guida alla corretta postura sul lavoro

A proposito di:

postura corretta sul lavoro
I consigli degli esperti per chi passa la maggior parte del proprio tempo in posizione seduta e vuole evitare problemi come i dolori lombari o cervicali. Come controllare se la propria postura è corretta ed eventualmente correggerla adottando gli opportuni accorgimenti
  • ​​​​La ginnastica posturale aiuta a combattere dolori e patologie muscolo-scheletriche causate da posizioni e movimenti sbagliati, ma anche da tendenze caratteriali e stress emotivi di varia natura.

    Prima di affrontare al meglio i movimenti e gli esercizi correttivi, è utile effettuare un vero e proprio check-up posturale, per scoprire le propri cattive abitudini da questo punto di vista. Questo sarà il primo passo verso la prevenzione di danni, più o meno gravi, alla schiena e alle articolazioni.

    Di seguito alcuni consigli di specialisti nel campo della fisioterapia, della odontoiatria e della posturologia, che saranno utili per scoprire come correggere la tua postura.

    ​Testi a cura di:  Prof. Benigno Passagrilli, Medico Chirurgo Specialista in Odontoiatria​; Ezio Cristini, Fisioterapeuta; Loretta Duria, Fisioterapista e Posturologo Clinico; Redazione di Intrage​

  • Come prima cosa, guardati allo specchio, sia di fronte che di profilo, concentrandoti sulle cattive abitudini posturali.

     

    Questo ti darà la motivazione e la forza per fare tutti gli esercizi consigliati, in grado di restituirti – se li eseguirai con cura costanza – elasticità, bellezza e grazia.

    Per correggere i danni dei nostri errori, è infatti importante essere costanti e attenti a tutti i segnali che provengono dal nostro corpo, in ogni momento della giornata.

  • Un modo semplice di scoprire informazioni sulla postura è appoggiare normalmente la schiena contro una parete.

     

    In questo modo, puoi prendere più facilmente coscienza del tuo corpo. È importante avere sempre la consapevolezza della propria struttura fisica, cercando, il più possibile, di essere sempre dritti, con una postura corretta.

  • Se la maggior parte del nostro tempo la trascorriamo stando seduti – in ufficio, in macchina o sui mezzi di trasporto – dobbiamo ricordarci di non schiacciare il coccige, l’ultimo osso della colonna vertebrale, per non scaricare su di esso tutto il nostro peso.

    Segui sempre con attenzione la forma della tua spina dorsale, rispettando le sue curvature.

    Al termine di una giornata di lavoro, ricordati che il tuo corpo necessita di equilibri e posture corrette. Anche quando riposi – ad esempio la sera, quando guardi la TV – cerca di assumere posizioni giuste e armoniose.

     

  • Sul posto di lavoro, cerca sempre di controllare la tua postazione. È importante tenere la schiena dritta e mantenere distesi il collo e i muscoli delle spalle.

     

    Scegli una sedia che ti permetta di tenere entrambi i piedi appoggiati al pavimento, e contemporaneamente tieni livellate le ginocchia con le anche. Cerca di tenere il mento dritto, e le spalle attaccate allo schienale della sedia, mantenendo la naturale curvatura del corpo.

    Infine, non dimenticare di tenere il collo dritto.

    La distanza con il monitor deve essere compresa tra i 50 e i 70 cm.

  • In generale, è importante che tu capisca il concetto di posizione neutra del corpo. È una posizione confortevole, che riduce le tensioni nei muscoli, nelle giunture e nel sistema scheletrico. Tale posizione è caratterizzata soprattutto da giunture allineate in modo naturale:

     
    • mani, polsi e avambracci formano una linea orizzontale, parallela al pavimento;
    • i gomiti sono vicini al corpo;
    • la testa è allineata con la spina dorsale;
    • le spalle sono rilassate e le due braccia pendono con naturalezza ai lati del corpo;
    • ginocchia, cosce ed anche formano anch’esse una linea orizzontale.

  • La tastiera deve essere ben allineata col tuo corpo, perpendicolare all’asse che collega il tuo busto al computer e perfettamente centrata.

    Questo ti eviterà molte involontarie e dannose rotazioni del busto e delle spalle.

     

  • Se la tua sedia non ha uno schienale comodo, cerca di ottenere una posizione corretta inserendo un rotolo di gomma o un vecchio cuscino dietro la schiena, così da creare la curvatura della spina dorsale.

     

    Le cosce devono poter contare, anch’esse, su un supporto ben imbottito.

  • Qualsiasi sia l’attività svolta al computer, è molto importante prendere una pausa frequentemente, almeno ogni 20 minuti, per un periodo di almeno 30 secondi.

     

    Quando fai la pausa, alzati in piedi. Se puoi cammina, oppure fai qualche esercizio di stretching.

  • Anche il dentista ci può dare ottimi consigli su come correggere i danni posturali causati da una cattiva occlusione delle arcate dentarie.

     
  • Per effettuare il test devi avere effettuato l'accesso a Intrage: