Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Unico web e Unico Mini web

Fisco In questo Canale:

Unico web e Unico Mini web

A proposito di:

I servizi online dell'Agenzia delle Entrate, Unico Persone Fisiche Web e Unico Persone Fisiche Mini Web, sono versioni ridotte e semplificate del modello Unico, che servono a pagare le tasse via web in modo semplice

Compilare e inviare on line la dichiarazione dei redditi in maniera semplice e veloce. L’Agenzia delle entrate mette a disposizione dei contribuenti, sul suo sito internet, i servizi Unico Pf  web e Unico Pf  Mini web ("Pf" sta per Persone Fisiche), versioni ridotte e semplificate del modello Unico. Sono strumenti semplici da utilizzare, per pagare le tasse via web. Ecco come fare per usufruirne.

  1. Innanzi tutto, bisogna richiedere all’Agenzia delle entrate un codice Pin, direttamente on line o recandosi in un ufficio dell’Ente. Chi utilizza la Rete, riceve subito le prime 4 cifre del codice, mentre le successive 6 vengono recapitate direttamente a casa del contribuente entro 15 giorni, insieme ad una password per il primo accesso ai servizi telematici.
  2. Una volta ottenuto il Pin, bisogna collegarsi al sito dell’agenzia, entrare nella sezione servizi telematici e inserire codice fiscale e password. Da quel momento in poi, si potranno utilizzare tutti i servizi on line dell’Agenzia.
  3. Il passo successivo è quello di entrare nella sezione strumenti, sempre dalla home page del sito, e selezionare la voce Unicoweb. A questo punto, un breve test aiuta il contribuente a capire quale modello è il più adatto a lui: Unico tradizionale o Unico Mini. Poche, semplici riposte e si viene indirizzati alla procedura guidata del modello da compilare.
  4. Il sistema accompagna l’utente alla compilazione di quadri e righi, mostra all’occorrenza le istruzioni, segnala eventuali incongruenze o dati inesatti, e procede al calcolo delle imposte da pagare. Il contribuente può, a questo punto, stampare la dichiarazione, controllarla su carta, o inviarla direttamente cliccando su Invia dichiarazione. La ricevuta è subito disponibile alla voce Ricerca ricevute.

Ricordiamo che l’Agenzia delle entrate ha messo a disposizione dei contribuenti altri servizi  telematici, come Entratel e Fisconline, utili alla presentazione e l’invio della dichiarazione dei redditi. Chi è in ritardo con la presentazione del 730, in particolare, può scegliere di utilizzare il modello Unico Persone fisiche, e presentare la dichiarazione dei redditi, solo per via telematica,  entro i termini previsti dal modello Unico.