Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

12 DIC
Almanacco
Registrati

Spese deducibili: quali sono

Fisco In questo Canale:

Spese deducibili: quali sono

A proposito di:

Le spese deducibili sono quelle che, nella dichiarazione dei redditi, possono essere sottratte al reddito prima di calcolare l'imposta da pagare. Tra di esse ci sono ad esempio i contributi previdenziali e assistenziali o le le spese sostenute dai disabili

​​​Le spese deducibili sono quelle che, nella dichiarazione dei redditi, possono essere sottratte al reddito, prima di calcolare l'imposta da pagare.

I contributi previdenziali

I contributi previdenziali e assistenziali costituiscono una delle principali possibilità di deduzione, per i lavoratori. Sono deducibili:

  • senza limiti di importo: i contributi previdenziali e assistenziali obbligatori per legge; i contributi facoltativi versati alla gestione pensionistica obbligatoria di appartenenza (anche per i familiari fiscalmente a carico); quelli versati per il riscatto degli anni di laurea; quelli versati per la ricongiunzione di periodi assicurativi, quelli versati al fondo dalle casalinghe;
  • per un importo fino a 5.164,57 euro: i contributi versati alle forme di previdenza complementare collettive (fondi pensione) e individuali (assicurazioni sulla vita); i contributi a favore delle persone fiscalmente a carico aventi reddito insufficiente a consentire la deduzione dei contributi;
  • per un importo fino a 1.549,37 euro: i contributi versati a favore di colf e badanti, per la parte a carico del datore di lavoro.
Altri oneri deducibili

Sono interamente deducibili dal reddito complessivo:

  • gli assegni periodici corrisposti al coniuge a seguito di separazione o divorzio ("alimenti"), esclusi però gli importi destinati al mantenimento dei figli;
  • le spese sostenute dai disabili per: prestazioni del medico generico; acquisto di medicinali; assistenza specifica; operatori dedicati all'assistenza diretta della persona;
  • il 50 per cento delle le spese sostenute dai genitori adottivi di minori stranieri.
La documentazione

Per documentare le spese deducibili, è necessario conservare le relative fatture, ricevute o quietanze. In tali documenti, deve essere indicato il codice fiscale del contribuente, o il suo numero di partita Iva.

I documenti non vanno allegati alla dichiarazione, ma è necessario conservarli in originale per tutto il periodo durante il quale l’Agenzia delle Entrate ha la possibilità di richiederli, ovvero fino al 31 dicembre del 5° anno dopo l'anno fiscale cui si riferisce la dichiarazione.