Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

28 MAR
Almanacco
Registrati

Il bollo per i motocicli

Fisco In questo Canale:

Il bollo per i motocicli

A proposito di:

Il bollo per i motocicli segue le stesse regole di quello per l'auto, cioè è una tassa di possesso, che va pagata anche se il mezzo non viene utilizzato, e l'importo viene determinato in base alla potenza del motore. La scadenza è febbraio o agosto di ogni anno

​Dal punto di vista fiscale, si definiscono motocicli i veicoli a motore a due ruote destinati al trasporto di persone (massimo di due, compreso il conducente), di cilindrata superiore a 50 cc. I veicoli a due ruote fino a 50 cc si definiscono invece ciclomotori.

Il bollo per i motocicli segue le stesse regole di quello per l'auto, cioè:

  • è una tassa di possesso, quindi va pagata anche se il mezzo non viene utilizzato;
  • l'importo viene determinato in base alla potenza del motore, misurata in chilowatt (Kw);
  • il calcolo dell'importo dovuto viene effettuato interrogando direttamente il database del Pubblico Registro Automobilistico (Pra), tramite il sito dell'Aci, nel quale viene richiesto solo di inserire la targa del veicolo.

A differenza che nell'auto, però, la scadenza naturale per il rinnovo del bollo può solo essere nei mesi di febbraio o di agosto di ogni anno. Non è consentito pagare in mesi dell’anno diversi.

Pagamento del bollo motocicli: come fare

Una volta effettuato il calcolo dell'importo dovuto sul sito dell'Agenzia delle Entrate, è possibile versare la somma dovuta attraverso differenti modalità di pagamento. Come per quello relativo alle automobili, il bollo riservato ai motocicli può essere pagato presso le delegazioni Aci, in alcune regioni lo stesso procedimento è possibile anche attraverso il sito internet: nelle stesse agenzie, attraverso la comunicazione della targa, è possibile anche stabilire l'importo da versare.

Anche gli uffici postali sono abilitati al pagamento, così come alcune ricevitorie del Lotto e i tabaccai aderenti. Varia invece da regione a regione la possibilità di effettuare il versamento anche agli sportelli degli istituti di credito convenzionati; meglio dunque informarsi attentamente per ridurre i tempi e semplificare le operazioni.​​

Scegliere tra motociclo e ciclomotore

Nelle città, è sempre più diffuso l'uso dei veicoli a due ruote. Chi intende optare per questa possibilità, deve scegliere se acquistare un ciclomotore o un motociclo. Ecco le principali differenze:

  • il ciclomotore è più economico, sia come acquisto, sia come gestione; è più leggero; è più soggetto ai furti; paga il bollo solo se viene utilizzato; non può circolare nelle tangenziali e nelle autostrade;
  • il motociclo ha un costo variabile in base alla cilindrata; è più pesante; è un po' meno soggetto ai furti, ma dipende molto dal modello; richiede il pagamento del bollo anche se non viene utilizzato; può circolare nelle tangenziali e nelle autostrade, se di cilindrata almeno 150 cc.