Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Aliquote e calcolo dell'Irpef

Fisco In questo Canale:

Aliquote e calcolo dell'Irpef

A proposito di:

Le aliquote Irpef sono le percentuali di tassazione che si applicano al reddito annuale di ciascun contribuente. Attualmente sono differenziate in base a 5 scaglioni di reddito. Ecco come si utilizzano per calcolare le tasse da pagare

​​​​​​​​​​​​​​​​Le aliquote Irpef sono le percentuali di tassazione che si applicano al reddito annuale di ciascun contribuente. Sono differenziate in base a 5 scaglioni di reddito:

  • 23 per cento, per il reddito fino a 15 mila euro l’anno;
  • 27 per cento, per la parte di reddito che va da 15.001 a 28 mila euro;
  • 38 per cento, per la parte di reddito che va da 28.001 a 55 mila euro;
  • 41 per cento, per la parte di reddito che va da 55.001 a 75 mila euro;
  • 43 per cento, per la parte di reddito oltre i 75.001 euro.

Tali aliquote si applicano al reddito imponibile, che è dato da tutte le entrate economiche meno gli oneri deducibili. Una volta calcolata l'imposta Irpef lorda, ad essa vanno sottratte tutte le detrazioni cui si ha diritto.

I redditi esenti

Non è dovuta alcuna imposta quando i redditi sono al di sotto delle seguenti soglie:

  • redditi esclusivamente da pensione, ​8.000 euro (lordi) (a partire dal 2017);
  • redditi esclusivamente da fabbricati, 500 euro;
  • redditi esclusivamente da terreni, 185,92 euro;
  • redditi da lavoro dipendente, 8.000 euro;
  • redditi da lavoro autonomo, 4.800 euro.
Calcolo dell'Irpef

Ecco di seguito uno schema che sintetizza come si calcola l'Irpef a partire dal reddito percepito nel corso dell'anno, tenendo conto di deduzioni e detrazioni.

calcolo irpef