Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

23 OTT
Almanacco
Registrati

Sostegni economici per i parasubordinati

Famiglia In questo Canale:

Sostegni economici per i parasubordinati

I lavoratori parasubordinati (o atipici), cioè collaboratori a progetto e co.co.co., possono beneficiare di alcuni sostegni economici che lo Stato eroga a favore delle famiglie in difficoltà economica e con redditi inferiori a determinati limiti, stabiliti ogni anno dalla legge

I lavoratori parasubordinati (o "atipici"), cioè collaboratori a progetto e co.co.co. possono beneficiare di alcuni sostegni economici che lo Stato eroga a favore delle famiglie in difficoltà economica e con redditi inferiori a determinati limiti, stabiliti ogni anno dalla legge.

L'assegno al nucleo familiare spetta ai soggetti, iscritti alla gestione separata Inps (con redditi derivanti da attività di collaborazione coordinata e continuativa, a progetto, da vendita porta a porta e da libera professione), che non sono assicurati anche con forme pensionistiche obbligatorie e versano dal 1 gennaio 2012 l’aliquota contributiva del 27,72 per cento. Quest'ultima comprende la quota dello 0,72 per cento, che finanzia il fondo per gli assegni per il nucleo familiare, per la maternità, e l'indennità di malattia.

La domanda deve essere redatta compilando l’apposito mod. ANF/Gest.Sep, contenente un’autocertificazione attestante la composizione del nucleo familiare e la dichiarazione reddituale, e deve essere trasmessa all’Inps a decorrere dal 1 febbraio dell’anno successivo a quello per il quale vengono richiesti gli assegni.

Con proroga fino al 31 luglio 2012, i cittadini in difficoltà possono richiedere la sospensione delle rate del mutuo per 12 mesi. È quanto stabilisce il Piano Famiglie, realizzato dall’Abi (Associazione Bacaria Italiana) e destinato alle famiglie in condizioni disagiate a causa di:

  • decesso di un membro della famiglia percettore di reddito;
  • perdita del posto di lavoro a tempo indeterminato o termine di un contratto a tempo determinato o parasubordinato;
  • componenti del nucleo familiare in situazione di cassa integrazione.