Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

13 DIC
Almanacco
Registrati

La procura ad agire

Famiglia In questo Canale:

La procura ad agire

A proposito di:

Una persona anziana, anche se in condizioni psichiche e fisiche buone, può delegare ad un'altro il compimento di alcune attività, come la riscossione della pensione. Lo può fare con la procura, o delega, che conferisce ad un procuratore l'incarico a compiere atti giuridici al suo posto

​​A volte l'anziano, anche se in condizioni psichiche e fisiche buone, preferisce delegare ad un'altra persona il compimento di alcune attività, per esempio la riscossione della pensione. Lo può fare attraverso la procura, o delega, che conferisce ad un procuratore l'incarico a compiere atti giuridici al posto del rappresentato.

La procura può essere

  • speciale se riferita a atti circoscritti, per esempio una procura a vendere o una ad litem per essere difesi in giudizio
  • generale se invece riguarda tutti gli affari del rappresentato, compresi gli atti di straordinaria amministrazione, se indicati in maniera specifica

Con la procura, "il rappresentante compie gli atti in nome e per conto del rappresentato", per questo ogni atto compiuto dal procuratore ha un effetto giuridico sul rappresentato. Per esempio, se il procuratore acquista un bene per conto del rappresentato, quest'ultimo ne diventa proprietario. Alcuni poteri però, non sono assolutamente delegabili, per esempio il rappresentante non può fare testamento in nome e per conto del rappresentato.

La procura può essere conferita a una o più persone e il rappresentante deve precisare se si tratta di procura congiunta o disgiunta. Nel primo caso infatti ogni atto deve essere compiuto da tutti rappresentanti. E' importante notare, infine, che la procura, per essere valida, deve essere rilasciata da un soggetto capace di intendere e di volere, il quale può comunque revocarla o modificarla in ogni momento.​