Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

13 DIC
Almanacco
Registrati

Festa dei nonni: 2 ottobre

Famiglia In questo Canale:

Festa dei nonni: 2 ottobre

A proposito di:

Il 2 ottobre si celebra in tutta Italia la festa dei nonni, una giornata istituita nel 2005 dal Parlamento, come momento di incontro e riconoscenza nei confronti di chi ha vegliato sui nostri passi proprio come gli angeli custodi, celebrati dalla Chiesa nello stesso giorno

​​​​​​​​​Una festa giovane dal sapore antico che ha riconosciuto ufficialmente il ruolo fondamentale dei nostri angeli custodi. Il 2 ottobre si celebra la festa dei nonni, istituita nel 2005 dal Parlamento. La ricorrenza è intesa come momento di incontro e riconoscenza nei confronti di chi ha vegliato sui nostri passi proprio come gli angeli custodi, celebrati dalla Chiesa il 2 ottobre.

L’istituzione della ricorrenza prevede l’impegno concreto da parte di Regioni, Province e Comuni, al fine di elaborare iniziative che valorizzino il ruolo dei nonni ed un premio annuale, consegnato dal presidente della Repubblica al nonno e alla nonna d’Italia.​

Eventi

Per il 2016, sono diversi gli eventi significativi in programma che Intrage vi segnala: il primo è la campagna Millepiazze per i Nonni d'Italia, promossa dalla Fondazione Senior Italia; nel weekend dell'1 e 2 ottobre, con una piccola donazione sarà possibile contribuire all'autofinanziamento dei Centri Anziani dislocati sul territorio e, in particolare, all'acquisto di nuovi defibrillatori.

Già dal 26 settembre però, la campagna proporrà eventi a tema come la Partita dei Nonni, tenuta allo stadio Matusa di Frosinone, dove si affronteranno la Nazionale Attori e la compagine formata dalle Vecchie Glorie del Frosinone Calcio, insieme a ex calciatori delle due squadre capitoline S.S. Lazio e A.S. Roma.


A conclusione della campagna, il 15 ottobre si terrà l'incontro con Papa Francesco nell'Aula Paolo Vi in Vaticano; una delegazione di 7000 nonni d'Italia, guidata simbolicamente dal nonno più famoso della tv italiana “Nonno Libero”, ovvero l'attore e figura storica della serie tv di Rai 1 “Un medico in famiglia” Lino Banfi, incontrerà il Santo Padre affrontando insieme il tema dell'attenzione verso la Terza Età.

A Bagheria, in provincia di Palermo, nel weekend dell'1 e 2 ottobre sarà organizzata per il terzo anno consecutivo dall'Associazione Culturale “La Scintilla” ​la Festa dei Nonni, con un ricco programma di eventi ed elezione di Miss Nonna e Mister Nonno. Dalle ore 11 alle 17 del 2 ottobre, al belvedere “Enzo Jannacci” di Palazzo Pirelli a Milano si terrà invece l'elezione del Nonno e della Nonna di Lombardia, scelti tramite un sondaggio tra i personaggi più o meno famosi che hanno saputo distinguersi nel lavoro e nel sociale; durante la giornata ci saranno anche spettacoli, divertimenti e giochi per tutta la famiglia.


Curiosità​​

Ma quando e come è nata la festa dei nonni? Intrage già nel 2002, assieme alla Federazione Nazionale dei Pensionati Cisl della Calabria aveva promosso l'iniziativa, lanciando anche un Forum nel quale si chiedeva l'opinione degli utenti. La data da noi scelta per celebrare la Festa dei Nonni fu il 26 luglio giorno in cui la chiesa ricorda S. Gioacchino e Sant'Anna, genitori della Madonna e quindi nonni di Gesù.

Per Intrage è così una conquista poter festeggiare tutti insieme i nonni, come un grande abbraccio nazionale e celebrerà anche quest’anno la festa che ha da sempre sostenuto.

Fiore ufficiale

non-ti-scordar-di-me.jpgIl fiore ufficiale della Festa dei nonni è il non-ti-scordar-di-me (v. foto).

Il suo nome scientifico è myosotisa, una parola greca che significa "orecchie di topo", dalla forma della foglia. In Italia è presente in tutte le regioni con un numero variabile di specie

Secondo la tradizione la denominazione di "non-ti-scordar-di-me" sarebbe legata a una leggenda germanica, secondo la quale Dio stava dando il nome alle piante quando una piantina, ancora senza nome, gridò: "​Non ti scordar di me, Dio!" e Dio replicò: "Quello sarà il tuo nome!". 

Secondo una più recente leggenda sarebbe invece legata ad un avvenimento occorso lungo il Danubio, in Austria: due giovani stavano scambiandosi le promesse attraverso il simbolo di questo fiore, ma lui cadde nel fiume e le gridò tale frase come promessa di eterno amore.

Dagli antichi il fiore era chiamato erba sacra ed era usata nella preparazione di medicamenti per gli occhi.