Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

19 OTT
Almanacco
Registrati

Come sconfiggere l'ansia d'esame

Famiglia In questo Canale:

Come sconfiggere l'ansia d'esame

A proposito di:

Il timore di essere al centro dell’attenzione, di fare brutta figura, di deludere le aspettative della famiglia e degli amici possono farci perdere la fiducia in noi stessi e nelle nostre reali capacità, ma ci sono vari trucchi per superare l'ansia da esame...

Ansia, stress, insonnia per l’esame di maturità. Chi non l'ha mai provate in occasione di una sfida importante? Fate attenzione, ragazzi: il timore di essere al centro dell’attenzione, di fare brutta figura, di deludere le aspettative della famiglia e degli amici possono farci perdere la fiducia in noi stessi e nelle nostre reali capacità.

Di seguito qualche consiglio per superare un problema che assilla milioni di studenti.

Ansia e preparazione dell'esame
  • Cercate di ridimensionare l’importanza della prova. Mettiamola così: "Se passo l’esame bene, se non lo passo non è la fine del mondo. La cosa peggiore che mi può succedere se vengo bocciato è quella di ripetere l'esame". Tutti possono fallire un esame nella propria vita, senza per questo perdere la stima degli altri. Nulla è pregiudicato, né la carriera universitarie né quella lavorativa.
  • Organizzatevi con un programma di studio. Chi ha veramente studiato riuscirà sempre in qualche modo a sostenere un esame, anche se è una persona particolarmente apprensiva. Forse il risultato potrà essere inferiore alle aspettative, ma il superamento della prova non sarà mai compromesso.
  • Studiate in compagnia. Ripetere con gli amici di scuola è un modo per confrontarsi e per condividere ansie e paure.
  • "Staccate la spina" ogni tanto. Le pause rappresentano una valvola di sfogo. E allora fate una bella passeggiata, uscite con gli amici, praticate uno sport, andate dal parrucchiere.
  • Attenzione alla mente e al corpo: l’apparenza può contare. Le notti passate sui libri, i digiuni alternati a momenti di ingordigia preoccupanti, le tante tazze di caffè consumate per rimanere svegli compromettono l’equilibrio psico-fisico nel giorno dell’esame.
L'ansia durante l'esame

Mai studiare il giorno dell'esame. Ormai è tutto deciso. La frenetica lettura di manuali, fotocopie e dispense dell’ultimo minuto può generare confusione e ulteriori incertezze.

Un amico può essere un valido aiuto: per evitare il dietrofront per crisi di panico, fatevi accompagnare all'esame da una persona di cui vi fidate.

Non mascherate l'ansia, siate voi stessi. L'ansia nasconde un meccanismo perverso: più cerchi di nasconderla, più aumenta. Parlatene invece con i vostri professori. Non sono mostri, sono persone come voi e capiranno il vostro stato d’agitazione momentaneo, aiutandovi a superarlo.

I consigli sopra elencati arrivano dalla psicologa Anna Zanon, laureata in Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione a Padova, iscritta all'Albo professionale degli Psicologi della Lombardia e Psicoterapeuta ad indirizzo psicosomatico, con esperienza come educatrice nel settore handicap e disagio giovanile in alcune cooperative di Milano.