Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Spid, sistema di accesso unificato

Consumatori In questo Canale:

Spid, sistema di accesso unificato

A proposito di:

Dal 15 marzo è possibile richiedere Spid, le credenziali uniche per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione e dei privati che aderiscono al progetto. Scopriamo insieme le sue funzionalità

​​​​​Spid, il nuovo sistema di accesso ai servizi online di Pubblica Amministrazione e privati che aderiscono al progetto il cui nome completo è Sistema pubblico per l’identità digitale, permette di accedere con le stesse credenziali a differenti servizi messi a disposizione dei cittadini.

Dal momento del lancio, 15 marzo 2016, fino a giugno dello stesso anno, saranno disponibili oltre 600 servizi, al momento prevalentemente legati alla P.A.; oltre all’Agenzia delle Entrate, Inps e Inail, le prime regioni a permettere i servizi sono Friuli Venezia Giulia,​ Emilia Romagna, Toscana e il comune di Venezia, sebbene entro 24 mesi tutti i servizi dell’amministrazione pubblica dovranno rendere possibile l’accesso tramite Spid.

​​Cos’è Spid?

Spid è un sistema di accesso unificato che, tramite credenziali uniche, consente di effettuare l’accesso a differenti siti. Esistono tre tipologie diverse di identità: nome utente e password; nome utente, password e codice temporaneo generato dal fornitore del servizio in fase di utilizzo e inviato all’utente stesso; nome utente, password e dispositivo di accesso specifico.

Come ottenere Spid

Per ottenere Spid è possibile procedere, da marzo 2016, in differenti modalità. Quelle attualmente attive sono fornite da:

​Regione Toscana

I cittadini in possesso di tessera sanitaria, possono collegarsi al sito www.open.toscana.it e cliccare sul pulsante relativo a uno dei tre fornitori riportati più in basso; gli stessi, sono raggiungibili in autonomia dai richiedenti delle altre regioni.

Poste Italiane

I clienti già in possesso di strumenti identificativi (lettore BancoPosta, app PosteID e numero di telefono certificato su carta Postepay o Libretto Smart) possono utilizzare la procedura di registrazione semplificata online; i cittadini in possesso della Carta d’identità elettronica, della Carta Nazionale dei Servizi o della Firma Digitale possono ottenerle attraverso la procedura di registrazione dedicata ai clienti di Poste Italiane. In alternativa, è possibile recarsi negli uffici postali abilitati al rilascio da aprile.

Telecom/Tim

I clienti in possesso di firma digitale o Carta Nazionale dei Servizi possono farne richiesta tramite il sito internet. Per i privati, Spid è gratuito per i primi due anni mentre a partire dal terzo sarà a pagamento.

Infocert

I clienti in possesso di firma digitale, Carta nazionale dei Servizi o Carta d’identità elettronica possono recarsi nelle sedi di Roma, Milano o Padova o effettuare il riconoscimento Web tramite il pagamento di 15 euro + iva Gli altri fornitori d’identità seguiranno quanto stabilito dall’Agenzia per l’Italia Digitale e comunicheranno, di volta in volta, le modalità.

A cosa serve Spid

Sono molti i servizi che possono essere svolti tramite l’utilizzo di Spid, a partire da quelli offerti dalla Pubblica Amministrazione. Per citarne alcuni:

  • fascicolo previdenziale del Cittadino
  • sportello telematico Imu Tari Tasi
  • iscrizione asili nido
  • incentivi alle Imprese
  • servizi anagrafici
  • 730 Precompilato
  • certificazione Isee
  • domanda d’iscrizione alla gestione separata
  • pagamenti contributi Inps lavoratori domestici
  • ritiro referti medici
  • domande piccoli prestiti Inps
  • congedi di maternità
  • riscatto di laurea
  • Trattamento fine rapporto Inps
  • certificati energetici
  • Denuncia di infortunio Inail
  • pagamento bollo auto
  • assegno al nucleo familiare

A maggio 2016, le​ Pubbliche Amministrazioni che offrono servizi accessibili con Spid sono dunque​:

  • Inps
  • Regione Toscana
  • ​Inail
  • Agenzia delle Entrate
  • Equitalia
  • Comune di Venezia
  • Regione Friuli Venezia Giulia
  • Regione Emilia Romagna

​A partire da giugno 2016, secondo l'Agenzia per l'Italia del Digitale, saranno accesibili tramite Spid anche i servizi di:

  • Regione Piemonte
  • Regione Lazio
  • Regione Liguria
  • RegioneUmbria
  • Regione Marche
  • Regione Lombardia
  • Comune di Lecce
  • Comune di Firenze​