Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Almanacco
13 DIC

Saldi: risparmiare evitando truffe

Consumatori In questo Canale:

Saldi: risparmiare evitando truffe

A proposito di:

I saldi sono per ormai molti italiani l'unico periodo per concedersi degli acquisti, ma per acquistare in tranquillità anche in quei giorni, è opportuno seguire i consigli delle associazioni dei consumatori​

​​​​​​​​​​​​​Per acquistare in tranquillità anche nel periodo dei saldi, è opportuno seguire alcuni consigli segnalati dalle associazioni dei consumatori.

  • Diffidare di chi offre sconti superiori al 50%, spesso si tratta di merce dell’anno precedente.
  • Il cartellino deve riportare il prezzo originario, la percentuale di sconto ed il prezzo scontato.
  • Controlliamo sempre l’etichetta di composizione e manutenzione dei capi.
  • È consigliabile acquistare nei negozi abituali.
  • Confrontare, se possibile, i prezzi tra vari negozi.
  • Anche la merce in saldo deve essere cambiata, se difettosa, esibendo lo scontrino. Secondo il decreto legge numero 114 del 1998 si ha tempo entro 2 mesi dalla scoperta del difetto.
  • Il negoziante non è obbligato a far provare i capi in saldo. In ogni modo diffidare di quei negozi che non lo consentono e controllare con attenzione etichette e taglie.
  • I negozianti sono obbligati ad accettare i pagamenti con carte di credito anche durante i saldi.

Per ciascuno dei casi sopraindicati, le autorità competenti sono i vigili urbani: possiamo segnalare a loro qualsiasi scorrettezza subita e rivolgerci alle Associazioni dei consumatori.

Chiunque riscontri dei problemi nell'acquisto o voglia avere una consulenza durante i saldi può inviare domande e richieste all'indirizzo e-mail disponibile nel sito indicato sotto.

Ricordiamo, infine, che molti comuni, province e regioni, hanno istituito, in collaborazione con le associazioni dei consumatori, gli sportelli dei consumatori, che hanno il compito di informare il cittadino-utente su quelli che sono i propri diritti e aiutarlo a risolvere le controversie di varia natura. Per maggiori infomazioni è possibile rivolgersi all'Ufficio relazioni col pubblico del comune di appartenenza.

Saldi invernali 2019: date di inizio e fine​

La data di inizio dei saldi invernali ​​2019 è, per la maggior parte delle regioni italiane, prevista per il giorno 4 gennaio.​ Anche le date di chiusura che differiranno di caso in caso, arrivando fino ai primi giorni di aprile.

Abruzzo: dal 4 gennaio al 4 marzo 2019

Basilicata: dal 2 gennaio al 1 marzo

Calabria: dal 4 gennaio al 28 febbraio​ 2019

Campania: dal 4 gennaio al 2 aprile 2019​

Emilia Romagna: dal 4 gennaio al 4 marzo 2019

Friuli Venezia Giulia: ​​​​dal 4 gennaio al 31 marzo 2019

Lazio: dal 4 gennaio per 28 febbraio 2019

Liguria: dal 4 gennaio al 18 febbraio 2019

Lombardia: dal 4 gennaio al 5 marzo 2019

Marche: 4 gennaio al 1° marzo 2019

Molise: dal 4 gennaio al 4 marzo 2019

Piemonte: dal 4 gennaio al 28 febbraio​ 2019

Puglia: dal 4 gennaio al 28 febbraio 2019

Sardegna: dal 4 gennaio al 4 marzo 2019

Sicilia: dal 4 gennaio al 15 marzo​​​​​​ 2019

Toscana: dal 4 gennaio al 15 marzo​​ 2019

Trentino Alto Adige:​​​ a discrezione dei comuni

Umbria: ​dal 4 gennaio al 4 marzo​​ 2019

Valle D’Aosta: dal 2 gennaio al 31 marzo​ 2019

Veneto: dal 4 gennaio al 31 marzo 2019​

​​