Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

La patente di guida

Consumatori In questo Canale:

La patente di guida

A proposito di:

La patente di guida è il documento obbligatorio, rilasciato dalla Motorizzazione, che certifica l'idoneità alla guida di determinati autoveicoli. In caso di furto o smarrimento, bisogna presentare la relativa denuncia entro 48 ore, insieme a due foto e un documento di riconoscimento

​​​​La patente di guida è il documento obbligatorio che certifica l'idoneità alla guida di determinati autoveicoli, tra cui l'automobile. Dopo il superamento degli esami previsti, viene rilasciata dalla Motorizzazione civile. La patente A è valida per la guida di motoveicoli, la patente Am per i cicolomotori e la patente B per gli autoveicoli.

Per ottenere la patente, occorre dimostrare di essere nelle condizioni fisiche e tecniche idonee per guidare, ottenere il certificato medico e sostenere un esame di teoria e uno di pratica. Dal 30 giugno 2003 è in vigore la patente a punti: ciascuna licenza di guida è dotata inizialmente di un totale di 20 punti, che vengono sottratti ad ogni violazione commessa, in base ad un'apposita tabella, che tiene conto della gravità dell'infrazione: si va da dieci punti nei casi più gravi a un solo punto per quelli di minore entità.

La patente di guida è considerato un documento di identità e riconoscimento, ai sensi dell'articolo numero 35 del Decreto del Presidente della Repubblica numero 445 del 2000.

Le patenti di guida delle categorie A, Am e B sono valide per dieci anni. Se però sono rilasciate o vengono rinnovate a chi ha superato i 50 anni di età, sono valide per cinque anni. Dopo i 70 anni di età, sono valide per tre anni. Dopo gli 80 anni, per due anni.

Rinnovo della patente

Per rinnovare la patente, è necessario seguire i seguenti passaggi:

  • eseguire un versamento di 7,80 euro sul c.c. postale n. 9001 della Motorizzazione Civile;
  • munirsi di una marca da bollo di 14,62 euro;
  • sottoporsi, portando con sé il codice fiscale, a visita medica presso una delle autorità sanitarie indicate dal Codice della Strada (ASL, medico militare, del Ministero della Sanità, della Polizia, un ispettore medico del Ministero del Lavoro o delle FF.SS., o anche presso un'agenzia di pratiche auto);
  • versare, per la visita, il compenso fissato dalle singole autorità sanitarie.

In alternativa, è possibile rivolgersi ad una agenzia di pratiche auto, comprese le Delegazioni Aci, il cui elenco è disponibile sul sito dell'ACI stesso.

Sanzioni
  • Chi guida senza aver mai conseguito la patente o dopo che gli è stata revocata, viene punito con una multa di 2.257 euro e con il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi, il quale comporta anche il pagamento delle spese di custodia in una depositeria autorizzata dalla Prefettura.
  • Chi guida con la patente scaduta, è soggetto ad una multa di 143 euro e al ritiro della patente stessa.
  • Chi guida senza avere con sé la patente, incorre in una multa di 35 euro ed è obbligato a presentarsi agli uffici di polizia per esibire il documento.