Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

12 DIC
Almanacco
Registrati

Il nuovo Codice della strada

Consumatori In questo Canale:

Il nuovo Codice della strada

A proposito di:

Il Codice della strada viene costantemente aggiornato in base alle caratteristiche dei veicoli, a quelle delel strade e alle statistiche sugli incidenti. Ecco quali sono state le ultime novità introdotte

La Legge 29 luglio 2010, n. 120 ha introdotto le ultime modifiche al Codice della strada, con entrata in vigore dal 13 agosto 2010. Vediamo in questa pagina le principali novità.

Lotta all'alcol e droghe

Le seguenti categorie devono astenersi completamente dall'assunzione di alcool, prima di mettersi alla guida:

  • neopatentati;
  • giovani da 18 a 21 anni;
  • autisti di professione (per i quali la guida in stato di ebbrezza diventa giusta causa di licenziamento).

Se chi guida in stato di ebbrezza provoca un incidente in cui l'investito subisce gravi lesioni, scatta la revoca della patente.

Sono stati introdotti anche i seguenti divieti per le aree di servizio:

  • vendita per asporto di bevande superalcoliche dalle ore 22 alle ore 6;
  • somministrazione di bevande superalcoliche;
  • somministrazione di bevande alcoliche dalle ore 2 alle ore 6;

Nelle discoteche è vietata la vendita di bevande alcoliche dalle 3 alle 6 del mattino (esclusi capodanno e ferragosto).

Ogni ristorante, inoltre, dovrà avere un etilometro a disposizione della clientela.

Per quanto riguarda gli stupefacenti, viene negata la patente a chi è stato condannato per possesso di droga, mentre viene revocata a chi viene colto a guidare sotto l'influsso di sostanze stupefacenti. I neopatentati e i conducenti di professione devono sottoporsi ad un test antidroga.

Mezzi a due ruote e minicar

Per chi va in bicicletta, c'è l'obbligo di indossare il giubbotto catarifrangente la notte fuori dai centri abitati e in galleria. I ciclisti indisciplinati non perderanno più punti della patente.

Motori truccati: sono state decuplicate le sanzioni relative a ciclomotori e minicar che superano i 45 km/h. Si veda la pagina sulle nuove regole per moto e motorini.

Per ottenere il patentino di guida per ciclomotore, è necessario superare una prova pratica (da gennaio 2011).

Per le minicar, è stato introdotto l'obbligo di tenere sempre i fari accesi, anche di giorno e di allacciare le cinture di sicurezza.

Patente di guida

Chi è già in possesso di una patente A (quella per la moto), può cominciare a guidare la macchina col foglio rosa già a 17 anni. Prima però dovrà frequentare almeno 10 lezioni presso un'autoscuola.

Le lezioni di guida devono obbligatoriamente tenersi anche di notte e in autostrada.

I patentati con più di 80 anni devono sottoporsi a una visita medica biennale.

Chi ha avuto la patente sospesa può ottenere una deroga di tre ore al giorno per andare a lavorare o per assistere un famigliare disabile.

Altre novità del 2010

La targa non più legata alla vettura ma all'automobilista, che la porterà con sé al momento di cambiare automobile.

Le società autostradali possono alzare il limite di velocità a 150 Km orari nelle tratte a tre corsie, ma solo se c'é il tutor.

Chi non fa attraversare un pedone sulle strisce rischia un taglio di otto punti sulla patente. Stessa sanzione anche fuori delle strisce se il pedone è un disabile o un bambino.

Chi non si ferma a prestare soccorso ad un animale domestico investito rischia una multa di 1.559 euro.

Ai Comuni è garantito il 50 per cento delle multe fatte attraverso gli autovelox, ma i proventi dovranno essere investiti solo nella manutenzione stradale.

Il termine per la notifica delle multa scende da 150 a 90 giorni. È possibile pagare a rate, per chi guadagna fino a 10mila euro l'anno.

Le novità precedenti

Ricordiamo in breve le maggiori novità introdotte col precedente provvedimento di riforma, del 2006:

  • introduzione della patente a punti;
  • inasprimento delle sanzioni per varie infrazioni;
  • obbligo di giubbetto catarifrangente in caso di sosta per avaria o in corsia d'emergenza;
  • obbligo di tenere i fari accesi durante il giorno su autostrade e strade extraurbane;
  • linite di velocità di 150 Km/h su alcune autostrade;
  • obbligo di patentino per guidare i ciclomotori per i minorenni;
  • possibilità di viaggiare in due sul ciclomotore se alla guida c'è un maggiorenne.