Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

23 OTT
Almanacco
Registrati

I disabili e il viaggio in treno

Consumatori In questo Canale:

I disabili e il viaggio in treno

Le Ferrovie dello Stato hanno predisposto un servizio speciale di assistenza alla clientela disabile, le Sale blu. Presenti nelle 252 stazioni italiane, sono il punto di riferimento per tutte le esigenze di viaggio in treno della clientela con bisogni particolari

​Le Ferrovie dello Stato hanno predisposto un servizio speciale di assistenza alla clientela disabile. Presenti nelle 252 stazioni italiane, le Sale blu sono il punto di riferimento per tutte le esigenze di viaggio in treno della clientela con bisogni particolari. Per ottenere il servizio di assistenza occorre telefonare al numero unico nazionale 199 30 30 60, attivo tutti i giorni, esclusi i festivi, dalle ore 7:00 alle 21:00. La telefonata è a pagamento. Le Sale blu possono essere contattate anche tramite mail: sul sito di Trenitalia ci sono tutti i riferimenti per le 14 sale blu, a cui fanno riferimento le stazioni.

Di seguito i tempi necessari per ottenere l'assistenza:

  • per i collegamenti tra le stazioni principali si possono contattare telefonicamente le Sale blu, un'ora prima della partenza, nella fascia oraria compresa tra le ore 8:00 e le 22:00;
  • negli altri collegamenti tra le stazioni che rientrano nel circuito d'assistenza, occorre contattare il servizio almeno 12 ore prima della partenza;
  • l'assistenza richiesta tramite posta elettronica alle Sale blu di competenza, deve essere inoltrata almeno 24 ore prima della partenza.

Le stazioni hanno adeguato le loro strutture al fine di rendere agevole i movimenti delle persone disabili. Scivoli, pedane e ascensori rendono accessibili marciapiedi, biglietterie, sale d'attesa, cabine telefoniche, toilette. Nelle stazioni in cui sono ancora presenti barriere architettoniche è possibile contare sull'aiuto del personale di assistenza. Le ferrovie dello stato mettono a disposizione, in modo gratuito, sedie a rotelle per i disabili che non ne fossero in possesso. Queste sedie possono essere utilizzate all'interno della stazione ma anche in treno, durante tutto il viaggio dalla stazione di partenza a quella di arrivo.

I posti riservati sono disponibili sui treni Frecciarossa (un'area attrezzata),  Frecciargento (2 posti) , Frecciabianca (34 posti), ETR460 (2 posti), Intercity, Treni regionali, Treni internazionali (per la Germania e l'Austria).

Le persone disabili, residenti in Italia, titolari dell'indennità di accompagnamento, possono richiedere gratuitamente la Carta Blu. Questa tessera nominativa, valida cinque anni consente di ottenere diverse agevolazioni per l'acquisto dei biglietti sui percorsi nazionali. Per esempio, i titolari di Carta Blu possono acquistare un unico biglietto, ai prezzi previsti per il treno utilizzato, valido per due persone, l'invalido e l'accompagnatore.

Se si sale in treno senza bigliettoinvece, pur mostrando la Carta blu al momento dell'acquisto del biglietto in vettura, non è possibile ottenere alcuna agevolazione. La Carta blu va mostrata insieme a un documento di riconoscimento.