Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

12 DIC
Almanacco
Registrati

Carta di credito e bancomat, evitare la clonazione

Consumatori In questo Canale:

Carta di credito e bancomat, evitare la clonazione

A proposito di:

Il bancomat è la carta di pagamento più amata dagli italiani. L'unico pericolo legato al suo utilizzo è eventualmente la clonazione, attuata con sistemi sofisticati, e per questo non molto frequente. Vediamo come funziona questa forma di furto e come prevenirla

​​​Sono sempre più diffusi i fenomeni di clonazione delle carte di credito e bancomat, che avvengono nascondendo una microtelecamera davanti agli sportelli di prelevamento per conoscere il codice segreto e utilizzando una particolare attrezzatura, denominata skimmer, per catturarne i dati. In questo modo ai malfattori basta poi trascrivere i dati su una nuova carta e, digitando il codice, prelevare i contanti del malcapitato.

Come difendersi

Per evitare di incappare in questo tipo di truffe, i Carabinieri hanno predisposto una serie di consigli utili.

  • Se si subisce il furto della carta, bloccarla immediatament, telefonando ai numeri predisposti dall’Istituto di credito e, a seguire, fare la denuncia alle autorità (Polizia, Carabinieri). Una copia della denuncia dovrà poi essere inviata alla banca.
  • Agli sportelli Bancomat. Verificare che nelle immediate vicinanze degli sportelli non vi siano persone ferme in atteggiamento sospetto, magari con telecamere; prestare attenzione allo sportello, qualora presentasse anomalie, tipo rialzi della tastiera, fori o manomissioni attuate per collocarvi le micorotelecamere e skimmer. Mentre si digita il codice, coprire l’operazione con l’altra mano o il portafogli. Se lo sportello bancomat non restituisce la carta, chiamare subito il numero verde per bloccarla, senza allontanarsi dallo sportello stesso, mettendo in guardia altri utenti che intendessero eseguire operazioni presso lo stesso sportello, evitando inoltre che la carta stessa possa essere recuperata e successivamente clonata dai malfattori. Qualora vi sia forte sospetto di manomissione dello sportello, chiamare il 112 e attendere sul posto l'arrivo dei Carabinieri.
  • Nei negozi e esercizi pubblici. Non lasciare la carta di credito a camerieri o altri addetti, ma recarsi di persona alla cassa per il pagamento; assicurarsi che la carta venga passata una sola volta nell’apparecchio preposto e comunque mai in apparecchi diversi. Al verificarsi di una simile evenienza, chiamare il 112, senza allontanarsi dal negozio.
  • Controllare periodicamente il proprio conto corrente. In questo modo sarà possibile accorgersi immediatamente di movimenti sospetti e denunciarli alle autorità.

Per evitare il furto e la clonazione di carta di credito e bancomat, molte banche hanno messo a disposizione dei clienti il servizio dei messaggi anti-clonazione: ad ogni utilizzo della carta di credito o del bancomat, il titolare riceve automaticamente sul proprio cellulare un Sms di conferma e può così verificare in tempo reale i prelievi, bloccando le eventuali operazioni sospette.