Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

19 OTT
Almanacco
Registrati

Il difensore civico

Consumatori In questo Canale:

Il difensore civico

A proposito di:

Il Difensore Civico è un organo indipendente che fa da mediatore tra i cittadini e la pubblica amministrazione. Opera solo a livello locale. I cittadini che vogliono far ricorso al Difensore civico devono rivolgersi al proprio Comune

Il Difensore civico, comunale, provinciale o regionale, è un cittadino italiano esperto in materie giuridiche, che fornisce informazioni e fa da mediatore tra i cittadini e l'Amministrazione interessata con i suoi servizi, istituzioni, aziende ed enti dipendenti.

Si tratta di un organo indipendente che assicura il rispetto dei diritti del cittadino nei confronti della pubblica amministrazione, operando con imparzialità. Non è di competenza del Difensore civico, intervenire nelle questioni private o nei procedimenti giudiziari. Il suo servizio di consulenza ai cittadini è totalmente gratuito.

Per trovare il Difensore Civico più vicino occorre mettersi in contatto con il proprio Comune di residenza e chiedere del suo ufficio. Non tutti i Comuni, le Province e le Regioni d’Italia hanno provveduto a nominarne uno: per sapere se questa figura è presente sul proprio territorio è possibile consultare lo Statuto del Comune di residenza.

I requisiti che bisogna possedere per ricoprire l’incarico di Difensore civico sono i seguenti:

  • essere elettori in un Comune della Regione;
  • non versare in nessuna delle condizioni di incompatibilità previste dalle specifiche norme;
  • non essere membro dei comitati provinciali di controllo; né amministratore pubblico o a partecipazione pubblica, né avere in ogni caso rapporti economici, a titolo di impresa, con la Regione;
  • essere in possesso di peculiare e documentata competenza giuridico-amministrativa, con le dovute e riscontrate garanzie di indipendenza, obiettività e serenità di giudizio
Come può aiutarci

Ecco alcuni esempi concreti di situazioni in cui l’intervento del difensore civico è utile per la risoluzione dei nostri eventuali problemi:

  • vi si nega l’accesso o avete difficoltà nell’utilizzare servizi comunali come l’asilo nido o l’assistenza domiciliare;
  • un ufficio pubblico (regionale, comunale) vi rifiuta la consultazione di documenti relativi a una pratica che vi interessa in prima persona o non vi fornisce informazioni sullo stato di avanzamento della stessa;
  • un impiegato pubblico non vi informa sulla possibilità di usare l’autocertificazione per attestare dei fatti o delle situazioni che vi riguardano o invece vi richiede espressamente dei certificati che secondo la legge potete evitare di presentare con una dichiarazione sostitutiva.

Quando un cittadino si trova in una di queste situazioni, o in altri casi di contrapposizione con l’amministrazione pubblica, può chiedere l’intervento del difensore civico, che chiederà informazioni, richiamerà i funzionari che hanno sbagliato e prenderà dei provvedimenti per fare in modo che i diritti dei cittadini siano tutelati.

Per approfondire

Il difensore civico e la tutela dei diritti dei cittadini (pdf)​​