Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

13 DIC
Almanacco
Registrati

Pulire i tappeti: un rimedio per ogni macchia

Casa In questo Canale:

Pulire i tappeti: un rimedio per ogni macchia

A proposito di:

Con l'arrivo della stagione calda, si ripongono coperte e tappeti e si fa il cambio di stagione. Perciò è il momento di mettere un po' d'ordine. Per il decoro e per l'igiene

Il vecchio tappeto in salotto impreziosisce l’arredamento di tutta la casa, ma può anche essere un ricettacolo di acari e "pelucchi" alla base di tante allergie. Ecco allora qualche consiglio per pulire il tappeto e rimuovere anche le macchie più resistenti.

Il tappeto di lana o in fibra sintetica

Se il tappeto che abbiamo per le mani è antico, la pulizia va affidata a tintorie esperte, se al contrario abbiamo di fronte un tappeto di lana o in fibra sintetica di minore qualità, allora è sufficiente dotarsi di spazzola, battitappeto e tanta buona volontà. Sul prodotto di lana è meglio agire con una spazzola morbida, evitando un uso eccessivo dell’acqua che potrebbe infeltrire il tessuto. Sui tappeti in fibra sintetica invece si possono usare spazzola e battitappeto anche con più frequenza.

La procedura corretta per pulire il tappeto

Se il tappeto si è macchiato con alimenti e bevande, la prima cosa da fare è togliere i residui di sporco raschiando delicatamente. Dopodiché è bene mettere un tessuto assorbente, carta o cartone, dietro la macchia e versare sulla parte sporca un po’ di acqua gassata e, se necessario, anche un detersivo per tappeti. Infine si consiglia di tamponare la parte umida e lasciare asciugare evitando l’esposizione al sole: la luce eccessiva e l’umidità infatti sono i nemici peggiori dei nostri tappeti perché favoriscono il riprodursi rapido delle tarme.  

Un rimedio per ogni macchia

Il tappeto va pulito con acqua fredda se si è sporcato di uova o cioccolato, perché l’acqua calda rischia di ampliare la macchia. Se invece abbiamo accidentalmente versato dell’olio, è meglio asciugare la parte umida con della carta assorbente e poi affidarsi a un detersivo per tappeti. Una soluzione molto diluita di acqua e alcol (due cucchiai di alcol ogni litro d’acqua) è indicata per le macchie di erba. Se infine siamo stati così sfortunati da far cadere sul tappeto una gomma americana, allora sarà il caso di passarci sopra un cubetto di ghiaccio prima di raschiare delicatamente la macchia e pulirla con il detersivo.

Cosa evitare

Per fare in modo che il nostro tappeto duri a lungo si consiglia di non camminarci sopra con le scarpe e non sovraccaricarlo con pesi eccessivi, per esempio divani e mobili. Inoltre è bene ricordare che il battitore va usato sul tappeto a rovescio non più di una volta a settimana e che il tessuto non va tenuto in un posto umido né va esposto alla luce diretta.