Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Una lavastoviglie sempre funzionante

Casa In questo Canale:

Una lavastoviglie sempre funzionante

A proposito di:

La lavastoviglie è un elettrodomestico che richiede un'attenzione costante e una disposizione attenta di stoviglie e posate. Ecco cosa bisogna fare perché piatti e posate escano sempre puliti in modo impeccabile

​​La lavastoviglie, se tenuta con cura, può durare anche 15 anni. È importante però controllare sempre il filtro e i bracci da cui esce l’acqua, dove non devono mai depositarsi residui di cibo. Ecco di seguito qualche consiglio per avere una lavastoviglie sempre efficiente.

Eliminare i cattivi odori

Il bicarbonato è il miglior alleato nella lotta contro i cattivi odori che possono rilasciare le stoviglie. Questo elemento può essere usato cosparso direttamente su piatti, bicchieri e quant'altro, prima di iniziare il prelavaggio, oppure nella fase di risciacquo per deodorare e sgrassare l'elettrodomestico.

Problemi frequenti e soluzioni rapide

La lavastoviglie non parte, oppure gira ma le stoviglie, finito il programma, non sono asciutte e presentano delle macchie, o peggio ancora restano sporche. Una causa frequente per questi problemi è l'errata disposizione di stoviglie e posate, che potrebbe impedire il movimento dei bracci da cui esce l’acqua.

Se su tutte le stoviglie rimane una patina che le rende opache, vuol dire che il filtro e il tubo di scarico sono sporchi. Per evitare ciò, bisogna periodicamente fare un lavaggio a vuoto con bicarbonato (che si può mettere nella vaschetta del detersivo) e aceto.

Esiste in commercio un prodotto ad hoc, per questo: il curalavastoviglie. Ma bicarbonato e aceto costano molto meno e sono altrettanto efficaci.

Altre due operazioni da compiere regolarmente sono la pulizia del filtro e della guarnizione di chiusura dello sportello. 

Risparmio energetico

Per alleggerire la bolletta elettrica senza rinunciare alla comodità della lavastoviglie, sono utili alcuni accorgimenti. Per prima cosa si consiglia di fare una sola lavastoviglie al giorno, dopo cena. A pranzo, per evitare le incrostazioni si può eseguire solo il programma di prelavaggio, aspettando poi di fare un carico completo. Nella vaschetta poi è meglio mettere solo il detersivo necessario, senza esagerare nelle dosi, anche perché la schiuma in eccesso accelera il deterioramento dell'apparecchio.

Un altro modo per risparmiare è quello di scegliere il programma di lavaggio più economico (che dura anche di più). Ma la stessa lavastoviglie, al momento dell'acquisto, deve essere a basso consumo, per lo meno di classe energetica A+

Cosa non mettere nella lavastoviglie

Nell’elettrodomestico in questione è preferibile non inserire: posate e taglieri in legno perché potrebbero seccarsi; posate antiche; stoviglie in acciaio inox, stagno e rame; oggetti in argento. Per i più distrattim si ricorda di non mettere in lavastoviglie nemmeno strofinacci e qualsiasi altra cosa in grado di assorbire acqua.