Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

13 DIC
Almanacco
Registrati

Imu - Quando e come si paga

Casa In questo Canale:

Imu - Quando e come si paga

A proposito di:

Le scadenze previste per l'Imu sugli altri immobili di proprietà, con le varie opzioni tra cui scegliere e le modalità di pagamento: conosciamo meglio questa imposta

​​​​​​​​L'Imu è entrata in vigore dal 1 gennaio 2012 e ha sostituito sia l'Ici, sia l'Irpef sui redditi fondiari ​(sugli immobili non affittati). Ecco di seguito le scadenze per il pagamento e le modalità per saldare la tassa.


Quando pagare

L'Imu sulla prima​ casa - quella considerata quale abitazione principale, che può essere una sola a nucleo famigliare - si paga in due rate, come regola generale, con scadenze il 16 giugno e il ​16 dicembre. Dal 2015​, il pagamento per le prime case è stato abolito, ad eccezioni delle abitazioni di pregio (categorie catastali A/1, A/8 e A/9).

  1. Al momento dell'acconto, il 16 giugno, bisogna pagare un terzo (33 per cento) di quanto dovuto, applicando l'aliquota fissata dal Comune nel 2015.​
  2. La seconda rata, entro il 16 dicembre, è a conguaglio e tiene conto dell'aliquota definitiva decisa dal Comune nel quale si trova l'immobile.

Per le seconde case, e tutti gli altri immobili diversi dall'abitazione principale, bisogna pagare in due rate:

  • il 50 per cento il 16​ giugno, calcolato sull'aliquota stabilita dal Comune nel 2015;
  • il rimanente entro il 16 dicembre, calcolato tenuto conto dell'aliquota effettiva stabilita dal Comune nel 2016​.

L'Imu è dovuta in proporzione al periodo di possesso nel corso dell'anno, per cui andranno rapportati i mesi effettivi di possesso. Nel caso in cui il possesso si prolungasse per oltre 15 giorni in un mese, sarà necessario considerare l'intero mese.


Come pagare

Per pagare, sono possibili due modalità:

  • usare il modello F24, tramite il servizio di home banking fornito dalla propria banca, oppure tramite il servizio "F24 Web" sul sito dell'Agenzia delle Entrate, o ancora tramite un indermediario abilitato, come ad esempio il Caf;
  • tramite bollettino postale.

Con il decreto legge 193/2016 è stato rimosso il divieto di pagamento in contanti degli F24 per gli importi compresi tra 1000 euro e 2999 in caso di non titolari di partita Iva. Al di sopra di tale soglia, invece, resta il divieto di pagamento per tutti.


Approfondimenti

Codici tributo per il pagamento dell​'Imu con il modell​o F24​ (pdf)