Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

19 OTT
Almanacco
Registrati

Comprare casa da un privato

Casa In questo Canale:

Comprare casa da un privato

A proposito di:

Comprare casa da un privato ha il vantaggio di evitare i costi dell'agenzia, ma non dà alcuna tutela preventiva sulla serietà e affidabilità del venditore. Al di là delle dichiarazioni verbali, ecco gli elementi da considerare per accertarsi di persona sullo stato dell’immobile

Comprare casa da un privato può risultare vantaggioso perché si evitano i costi d’intermediazione di un'agenzia. Allo stesso tempo però non si è tutelati sulla serietà e affidabilità del venditore. Piuttosto che fidarsi di quello che ci viene assicurato dal proprietario dell’immobile è bene accertarsi di persona sullo stato dell’immobile stesso. 
Ecco alcuni elementi da verificare:

  • l’assenza di ipoteche e altre pendenze legali sulla casa. Ogni gravame, così si chiama in gergo, può essere un ostacolo nella richiesta di un mutuo o di un finanziamento;
  • l’ avvenuto pagamento delle imposte sulla casa. In genere spettano al padrone di casa e vanno saldate prima dell'atto di compravendita. Avere una copia delle quietanze di pagamento è utile per non avere sorprese quando l'affare è stato ultimato;
  • l’ identità del proprietario e la sua situazione familiare e patrimoniale sono una garanzia sulla regolarità dell'atto e spesso aiutano ad escludere una serie di spiacevoli sorprese;
  • il regolamento di condominio ed accettarsi che non ci siano spese non pagate dal  proprietario. Ricordate che l'amministratore, qualora sia stato nominato, o chi gestisce l'immobile, su richiesta può rilasciare una dichiarazione che attesti la regolarità dei pagamenti del precedente proprietario;
  • la rendita catastale dell’immobile, utile per il calcolo delle imposte e per una stima preventiva del valore della casa che state comprando;
  • richiedete all’Ufficio Catastale la scheda catastale dell’immobile che riporta i dati catastali e la pianta per sapere se ci sono state delle variazioni, se sono state registrate e se sono state pagate le relative tasse per l'adeguamento;
  • verificare l'eventuale presenza di inquilini in affitto, la scadenza del loro contratto e il rapporto che sussiste tra padrone di casa e affittuari. In alcuni casi sono proposte delle case cosiddette "ad uso investimento", ovvero appartamenti affittati da molti anni, qualche volta anche con i canoni calmierati. In questi casi potrebbe essere difficile ottenere lo sfratto degli inquilini senza ricorrere al giudice.