Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

12 DIC
Almanacco
Registrati

Gli anziani e la domotica

Casa In questo Canale:

Gli anziani e la domotica

A proposito di:

Con l'innalzamento progressivo dell'età media della popolazione, l'industria si rende sempre più attiva per mettere in commercio soluzioni tecnologiche per rendere la vita più comoda e sicura all'interno delle abitazioni. Eccone una panoramica

​​L’innalzamento dell’età media della popolazione ha avvicinato gli anziani alla domotica. Il progredire dei bisogni della terza età ha portato alla realizzazione di soluzioni tecnologiche che rendono la vita più comoda e sicura.  ​

La domotica, ossia la gestione elettronica degli elettrodomestici e degli impianti, consente di creare una casa nella quale vivere bene invecchiando meglio.

Nella casa domotica con un semplice telecomando si possono gestire l’impianto di illuminazione, di sicurezza, delle telecomunicazioni, del riscaldamento, dell’aria condizionata e più in generale, di qualsiasi componente alimentato dall'energia elettrica.

Quelle che seguono sono alcune soluzioni tecnologiche che permettono di organizzare un’abitazione a "misura d’anni":

  • le tapparelle automatiche: l’applicazione di un motorino alle tapparelle delle finestre consente di alzarle e abbassarle tenendo premuto un pulsante;
  • il montascale elettrico: è una pedana o una poltrona fissata alla rampa delle scale che permette di salire e di scendere stando seduti;
  • il sollevatore per la vasca da bagno: è un seggiolino posto all’interno della vasca che con un telecomando si alza e si abbassa;
  • il letto elettrico: è un letto con le sponde a scomparsa, senza gli spigoli e dotato di un motore che permette di regolarne l’altezza con un pulsante;
  • il videocitofono: consente di rispondere al citofono e di vedere con chi si sta parlando; può essere installato in tutte le stanze e permette di aprire la porta di casa senza scomodarsi;
  • i comandi vocali: basta usare la voce per attivare tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche che sono in casa.

In riferimento alla legge numero 13 del 1989, che prevede contributi economici per l'eliminazione delle barriere architettoniche dagli edifici privati, è possibile ottenere dei contributi per l’acquisto di apparecchiature domotiche.

Chi è interessato deve rivolgersi al proprio Comune di residenza. Inoltre l’installazione di prodotti domotici può rientrare nelle agevolazioni fiscali previste per la ristrutturazione della casa, nei casi in cui consente una maggiore autonomia della persona anziana con disabilità.