Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

Le garanzie della polizza

Assicurazioni In questo Canale:

Le garanzie della polizza

A proposito di:

La polizza si compone delle seguenti garanzie: morte, invalidità permanente, inabilità temporanea, diaria, rimborso spese mediche

La polizza si compone delle garanzie descritte di seguito.


Morte

Il capitale Morte rappresenta la massima gravità dell’evento infortunio e per una corretta copertura deve corrispondere a circa 6 volte il reddito lordo annuo dell’interessato. Questa proporzione ha un senso: è stabilito che mediamente una famiglia tipo composta da padre, madre lavoranti e due figli studenti, impiega circa 6 anni a riassestare le condizioni economiche e di approvvigionamento del reddito dal momento del decesso di uno dei due genitori.


Invalidità permanente

Il capitale invalidità permanente deve corrispondere a circa 1,5 volte il capitale Morte. Questo perché, soprattutto in caso di eventi particolarmente importanti, l’infortunio può, oltre che limitare la capacità produttiva di reddito, anche aumentare le spese per necessità di assistenza, terapie, altro.


Inabilità temporanea

Il caso di inabilità temporanea garantisce il mancato guadagno giornaliero per brevi periodi, riferito cioè ad infortuni con lievi conseguenze, in particolare quelli che non producono invalidità permanente.


Diaria da ricovero

Garantisce all’assicurato il pagamento di una indennità in caso di ricovero con pernottamento presso un istituto di cura.


Rimborso spese mediche

È una garanzia che opera “a rimborso” a differenza delle precedenti che sono “indennitarie”. Con questa l’assicurato si tutela contro eventuali maggiori costi dovuti al ricorso a strutture mediche private per la cura e le terapie conseguenti all’infortunio. In questo caso non esistono dei parametri corretti cui fare riferimento in quanto le spese sostenute sono proporzionate agli interventi e alla gravità dell’eventuale danno e non alle condizioni della persona.

Articolo a cura di Mizar Brokers