Informativa

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviare a te pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

18 OTT
Almanacco
Registrati

L'assicurazione per il caso vita

Assicurazioni In questo Canale:

L'assicurazione per il caso vita

A proposito di:

Nell’assicurazione per il caso vita, l’assicuratore è tenuto alla prestazione contrattualizzata soltanto in caso di sopravvivenza dell’assicurato alla data prestabilita

​​Nell’assicurazione per il caso vita, l’assicuratore è tenuto alla prestazione contrattualizzata soltanto in caso di sopravvivenza dell’assicurato alla data prestabilita.


La prestazione da parte dell’assicuratore può concretizzarsi, a scelta dell’assicurato, in:

  • una rendita immediata;
  • una rendita differita;
  • un capitale differito.

Nella forma che prevede la corresponsione di una rendita, questo tipo di polizza è il più specificamente finalizzato all’integrazione pensionistica. A seconda della scelta operata dall’interessato, il premio deve essere corrisposto in un’unica soluzione iniziale anticipata, in premi annui ricorrenti o in premi unici ricorrenti (questi ultimi si collocano in una posizione intermedia fra quelli a premio annuo e quelli a premio unico).


Nei contratti a premio unico, è il versamento iniziale che dà luogo alla costituzione della prestazione da parte dell’assicuratore; negli altri casi, l’ammontare della somma complessivamente versata contribuisce alla costituzione della prestazione finale a cui si ha diritto.

Articolo a cura di Mizar Brokers